rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, arrivate in Toscana 36mila dosi dei vaccini Pfizer e Moderna

Contestualmente all'arrivo di questa nuova fornitura sono state riaperte le agende della fase 1 per la prenotazione delle prime somministrazioni del siero

Oltre 36mila dosi del vaccino anti Covid (31.590 Pfizer e 4.510 Moderna) sono state consegnate ieri, martedì 2 febbraio, alla Toscana. Contestualmente all'arrivo di questa nuova fornitura sono state riaperte le agende della fase 1 per la prenotazione delle prime somministrazioni del vaccino Pfizer da parte delle 6.900 persone, che si erano già prenotate e alle quali erano stati annullati gli appuntamenti per improvvisa riduzione delle forniture.

Coloro che avevano già prenotato avranno una priorità di 48 ore, passate le quali le prenotazioni saranno aperte anche agli altri operatori sanitari e sociosanitari degli ospedali e delle rsa, della struttura territoriale pubblica, del privato accreditato, dei medici di medicina generale e dei pediatri, sempre che abbiano già effettuato la pre-adesione. Una parte delle nuove forniture verrà comunque conservata ai fini della somministrazione dei richiami. Per quanto riguarda le dosi di Moderna, 1.540 dosi sono state assegnate alla Asl Nord Ovest, 1.980 alla Centro e 990 alla Sud Est.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, arrivate in Toscana 36mila dosi dei vaccini Pfizer e Moderna

LivornoToday è in caricamento