Cronaca

Vaccino Covid, Giani: "In arrivo 160mila dosi in più per la Toscana"

L'annuncio del presidente della Regione: "Ecco i sieri se i fornitori rispetteranno le consegne". E sul portale delle prenotazioni spunta il pulsante "Riserva"

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, con il sito delle prenotazioni per i vaccini in tilt e le accuse del premier Draghi, il presidente della Toscana, Eugenio Giani, prova a dare un'accelerata alla distribuzione del siero in regione: "A partire da lunedì 29 marzo - le sue parole su Facebook - se i fornitori rispetteranno le consegne, somministreremo 160mila medicinali in più". Le parole del governatore seguono quelle del commissario per l'emergenza Coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo: "Tra il 29 marzo e il 3 aprile arriveranno in Italia un milione di dosi Pfizer, 500mila di Moderna e un milione e 300mila di Astrazeneca". 

Coronavirus, Toscana in zona rossa fino al 6 aprile

Secondo quanto stabilito da Giani, in Toscana: "80mila vaccini Pfizer saranno destinati alle persone con più di 80 anni, 35mila Moderna agli estremamente vulnerabili e AstraZeneca alle persone sotto i 79 anni". La speranza è che non si verifichino più i ritardi e contrattempi dell'ultimo periodo. 

Vaccino Covid Toscana, sul portale ecco il bottone "Riserva"

Novità sul portale della Regione Toscana per la prenotazione on line del vaccino anti covid.  A partire dalla mattinata di domani, lunedì 29 marzo, all'interno delle quattro categorie che possono in questo momento accedere alla vaccinazione comparirà il bottone rosso "Riserva", a disposizione di quelle persone che pur avendo diritto a ricevere il siero hanno trovato la disponibilità di posti esaurita e si candidano ad essere inseriti nella lista delle riserve nel punto vaccinale più vicino alla propria abitazione. Questa nuova funzione sarà ovviamente disponibile quando arriveranno in Regione Toscana le nuove forniture di vaccini. 

Scegliendo il bottone "Riserva", un messaggio avvertirà infatti che si sta per essere inseriti nella lista delle riserve da cui attingere nel caso che prima della chiusura dei punti vaccinali alcune dosi di vaccino siano ancora disponibili. Inoltre, viene registrata la disponibilità ad essere contattati per telefono e a raggiungere entro mezzora il punto vaccinale scelto. "La disponibilità a far parte delle riserve - spiegano dalla Regione - non dà diritto alla vaccinazione, né preclude la possibilità di prenotarsi di nuovo sul portale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Covid, Giani: "In arrivo 160mila dosi in più per la Toscana"

LivornoToday è in caricamento