rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca

Vaccino antinfluenzale, iniziate le somministrazioni: a chi spetta e come prenotare

La Regione ha ordinato un milione e 30 mila dosi, per una spesa di 10 milioni e 671 mila euro

È iniziata la vaccinazione antinfluenzale in Toscana. La Regione ha ordinato un milione e 30 mila dosi, per una spesa di 10 milioni e 671 mila euro. Possono vaccinarsi gratuitamente le persone che hanno compiuto almeno sessanta anni oppure anche chi ne ha di meno ma presenta patologie che aumentino il rischio di possibili complicanze, i medici e il personale sanitario e gli addetti a servizi pubblici ed essenziali (donatori di sangue compresi), come indicato nella circolare del ministero di luglio. 

Nelle Rsa le somministrazioni sono iniziate il 10 ottobre mentre dal 14 partiranno anche per le altre categorie, eseguite dai medici di medicina generale o per i bambini con patologie che ne suggeriscano la protezione (fragilità ) dai pediatri di libera scelta.

Influenza, quanti vaccini ci sono e quale fare

A disposizione ci sono quattro tipi diversi di vaccino. Quello antinfluenzale ad alte dosi sarà utilizzato per gli ospiti della residenze per anziani, il quadrivalente pediatrico per i bambini con più di sei mesi che soffrono di specifiche patologie, il quadrivalente adiuvato per chi ha più di settanta anni e presenta anche patologie concomitanti, mentre il quadrivalente non adiuvato sarà destinato a chi ha più di sessanta anni oppure ne ha meno ma è un soggetto con patologie che ne raccomandino una maggiore protezione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino antinfluenzale, iniziate le somministrazioni: a chi spetta e come prenotare

LivornoToday è in caricamento