rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Venezia

Movida in Venezia, il sindaco incontra i residenti: "Confronto costruttivo"

All'appuntamento però non si è presentato il comitato del quartiere: "Nessuno ci ha avvisato, lo abbiamo saputo dalla stampa"

Dopo aver incontrato gli esercenti e i giovani con alcune associazioni, il sindaco Luca Salvetti nel pomeriggio di ieri, venerdì 22 ottobre, ha ricevuto in Comune i residenti della Venezia per vedere di arrivare a una soluzione per quanto riguarda il problema movida: "Il confronto rimane l'unica strada per risolvere una questione delicata come questa" le parole del sindaco. 

All'appuntamento, tuttavia, non hanno partecipato i cittadini aderenti al comitato Vivi la Venezia: "Abbiamo appreso della volontà di questo appuntamento solamente a mezzo stampa, a noi non è arrivata nessuna comunicazione - recita il comunicato diffuso dal comitato -. Abbiamo già esposto in più di un'occasione le varie problematiche del quartiere".

Movida in Venezia, incontro Salvetti-residenti: "Confronto costruttivo"

È lo stesso sindaco, nella serata di ieri, a fare un resoconto dettagliato di quanto accaduto: "Gli abitanti della zona hanno avanzato proposte chiare focalizzando la loro attenzione sul controllo del territorio a cui hanno aggiunto altri aspetti come il predisporre una Ztl ampliata e migliorare la pulizia del quartiere. È stato un incontro costruttivo e il dialogo si dimostra l'unica strada per cercare di risolvere un problema come quello della movida per cui in nessuna città è stata trovata una ricetta che funzioni al 100%". 

Il comitato non va da Salvetti: "Ecco perché disertiamo l'incontro"

I residenti aderenti al comitato spiegano i perché non si sono presentati in Comune: "Non abbiamo ricevuto dal alcuna convocazione diretta, come invece è stato fatto per altri soggetti che hanno partecipato alle altre riunioni. Si tratta di uno sgarbo che ci ha lasciati molto sorpresi soprattutto per la mancanza di sensibilità. In questi ultimi anni sono state raccolte testimonianze, richieste e proposte dei residenti e il tutto è già stato inviato tramite Pec ed con degli esposti. Soltanto dopo l'invio dell'ultima missiva, ricevuta dal sindaco il 14 settembre, è seguito il provvedimento di divieto di bere all'aperto da mezzanotte.  Riteniamo pertanto che le nostre richieste siano già state rappresentate ampiamente".

"Inoltre - conclude il comitato - in consiglio comunale è stata approvata, con il benestare della maggioranza, una mozione che prevede che i residenti siano ascoltati in una commissione specifica. Inoltre è previsto un 'tavolo' se necessario per arrivare a un nuovo protocollo. Quanto stabilito lo consideriamo un buon iter per poter partecipare attivamente alla vita politica. Come sempre rimaniamo aperti al dialogo con le istituzioni e le altre parti coinvolte".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida in Venezia, il sindaco incontra i residenti: "Confronto costruttivo"

LivornoToday è in caricamento