rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022

Via dell'Ambrogiana, la denuncia degli Orti urbani: "Rifiuti sotterrati dalle ruspe durante la messa in sicurezza del muro"

Il comitato di via Goito si riunirà questa mattina per portare all'attenzione della cittadinanza le problematiche emerse dopo il crollo del muro seicentesco

Più di un anno fa, a seguito di diverse segnalazioni rimaste senza soluzione, attivisti, associazioni e semplici cittadini si ritrovarono insieme al comitato degli Orti Urbani di via Goito per ripulire l'area adiacente al muro di via dell'Ambrogiana, diventata negli anni una discarica a cielo aperto. Col sospetto, tra l'altro, che nei dintorni, considerata la tipologia dei rifiuti quali scarti di medicinali, siringhe e pannoloni, vi fosse una residenza sanitaria abusiva. Quei rifiuti, bypassando i cavilli di una burocrazia che ne impedì tuttavia la rimozione, furono separati e disposti in zone recintate o dentro a sacchi neri.

Via dell'Ambrogiana, crolla il muro tra la strada e gli orti urbani. I residenti: "Abbandonato all'incuria" | Foto 

Adesso, a seguito del crollo del muro seicentesco di un mese fa e dell'inizio dei lavori per la messa in sicurezza dell'area, la questione è tornata di stretta attualità e, possibilmente, in termini anche più preoccupanti di un anno fa. Perché, come denunciano nuovamente i residenti e i membri del comitato Orti Urbani con tanto di foto e video girati venerdì scorso 25 febbraio, le ruspe incaricate di disboscare gli infestanti a ridosso del muro avrebbero distrutto i sacchi dei rifiuti, rimescolandoli e in parte sotterrandoli.

WhatsApp Image 2022-02-23 at 17.19.10-2

"A febbraio dello scorso anno era stato fatto un lavoro di pulizia - dicono residenti e membri del comitato - ed è stato spazzato via dalla ruspa. Cumuli di immondizia di ogni genere, compresi rifiuti speciali, che il comitato aveva iniziato a separare e disporre in zone recintate o dentro a sacchi neri che nessun ente si era preso la briga di portare via è stato tutto rimescolato e in parte finito sotto terra. È forse questo il modo di intervenire?".

"Inoltre - concludono - proprio alcuni membri del comitato avevano più volte segnalato agli organi competenti, anche nei mesi precedenti al crollo, la situazione di estrema pericolosità del muro perimetrale che negli anni aveva subito un deterioramento e che risultava ormai pericolante. Perché nessuno è intervenuto?". Domande, dubbi e riflessioni che stamani martedì 1 marzo saranno al centro di una conferenza stampa indetta proprio al parco degli Orti Urbani.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Via dell'Ambrogiana, la denuncia degli Orti urbani: "Rifiuti sotterrati dalle ruspe durante la messa in sicurezza del muro"

LivornoToday è in caricamento