rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Centro / Via Grande

Scatenarono il caos in via Grande e aggredirono un connazionale per "litigi tra le famiglie", due denunciati

L'episodio avvenne davanti al bar "Dollino": le indagini dei carabinieri hanno ricostruito con esattezza l'accaduto

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI LIVORNOTODAY

È di due cittadini albanesi di 30 e 46 anni il risultato delle indagini dei carabinieri a seguito dell'aggressione avvenuta in via Grande nel pomeriggio del 10 febbraio. Nell'occasione un 35enne, che era seduto al bar Dollino, venne accerchiato e aggredito con un bicchiere di vetro da due connazionali che, subito dopo, fecero perdere le proprie tracce. L'uomo era stato soccorso da un'ambulanza dell'Svs riportando lesioni giudicate guaribili in 10 giorni. 

Dal racconto dei testimoni, della vittima e dalla visione delle telecamere pubbliche e private della zona, i militari dell'Arma sono riusciti a ricostruire la dinamica dell'accaduto riconducibile a "dissidi di natura privata tra le famiglie dei due protagonisti". Il 30enne dovrà quindi rispondere del reato di lesioni aggravate mentre il connazionale di minacce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatenarono il caos in via Grande e aggredirono un connazionale per "litigi tra le famiglie", due denunciati

LivornoToday è in caricamento