Viale Italia, abbattuta una palma attaccata dal punteruolo rosso

La pianta si è piegata, spezzata ed è quindi stata segata dai vigili del fuoco per evitare ulteriori pericoli. Altre due piante sarebbero state attaccate dal micidiale parassita

È tornato l'incubo del punteruolo rosso, il micidiale parassita killer che uccide molte specie di palme e che a Livorno è già stato causa dell'abbattimento di decine di piante, a partire da quelle che si trovavano proprio davanti al Comune per arrivare alla storica palma che faceva sfoggio di sè all'ingresso della Fortezza Nuova, fino agli esemplari in piazza Grande sostituiti poi dai platani. Un timore, quello del Rhynchophorus ferrugineus (nome scientifico del punteruolo rosso, ndr), che si è rivelato poi fondato, come confermato dagli uffici comunali, che si era palesato nella serata di mercoledì 7 agosto, quando i vigili del fuoco sono dovuti intervenire sul viale Italia per abbattere definitivamente una palma che, dopo essersi piegata su se stessa e spezzata, risultava ormai pericolosa anche per la sicurezza delle persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cepparello: "Attaccate altre due piante, provvederemo alla rialberatura del lungomare"

All'interno del tronco sono quindi state ritrovate decine di larve che sono state prelevate per essere analizzate e che hanno confermato i presentimenti: si tratta di punteruolo rosso, parassita che, tra l'altro, ha attaccato altri due esemplari. "Purtroppo la palma caduta ieri sul viale Italia era stata attaccata dal punteruolo rosso - spiega l'assessore Cepparello in una nota -. In questo momento i tecnici del Comune stanno verificando puntualmente la presenza di eventuali segni di attacco su altre palme. Ad oggi sono state individuate altre due piante coinvolte, che sono già state abbattute". "Si sta contestualmente lavorando per verificare la staticità di tutte le palme - prosegue Cepparello -, e per alleggerire le chiome attraverso la rimozione delle foglie secche e della fruttificazione esistente. Provvederemo quindi al ripristino dell'alberatura sul lungomare, anche se sarà probabilmente da valutare il ricorso a specie diverse, vista la fragilità delle palme rispetto al parassita". Dal Comune fanno sapere che, qualora un privato dovesse riscontrare un attacco di punteruolo su una o più piante nei propri terreni, potrà scrivere direttamente all'URP per avviare la procedura di abbattimento in tempi rapidi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, due morti e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 22 marzo

  • Coronavirus: un morto e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 184 in Toscana. Il bollettino di lunedì 23 marzo

  • Coronavirus: nono decesso e 22 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 238 in Toscana. Il bollettino di martedì 24 marzo

  • Coronavirus: tre nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 219 in Toscana. Il bollettino di sabato 21 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento