Amianto rimosso, Villa Corridi riapre al pubblico dopo quasi tre anni

Dopo i lavori di bonifica e riqualificazione, il giardino pubblico più grande della città torna fruibile. Appuntamento per sabato 11 maggio alle 10

Villa Corridi riapre al pubblico dopo le operazioni di bonifica e riqualificazione a distanza di quasi tre anni da quel luglio del 2016, quando il sindaco fu costretto a mettere i sigilli in seguito al ritrovamento di ingenti quantitativi di frammenti di amianto nel terreno. L'inaugurazione avverrà sabato 11 maggio, a partire dalle 10, ad opera dei bambini delle scuole medie Mazzini. 

Ci sono voluti più di 500 giorni di lavoro e 500mila euro per completare le operazioni di bonifica e rimuovere quasi 8mila tonnellate di terreno potenzialmente contaminato. Operazioni concluse nel febbraio 2018. Da quel momento in poi è iniziato un lavoro di risagomatura del terreno e di potenziamento del sistema fognario sotterraneo, indispensabile per scongiurare il rischio che le forti piogge possano provocare nuovi danni al parco, come accaduto in occasione dell’alluvione del settembre 2017. 
Al termine di queste operazioni si è provveduto ad installare i nuovi arredi e le nuove aree gioco. Il percorso a gradoni che divide l’aiuola davanti all’edificio storico della villa, è stato pavimentato con ciottoli di fiume a pezzatura piccola, mentre tutti gli altri vialetti che tagliano il parco sono stati ripristinati. 

I giochi già esistenti sono stati carteggiati, ridipinti e ristrutturati, ed è stata aggiunta una nuova area per i bambini più piccoli. Il progetto è nato da una idea della scuola elementare di primo grado e prevede uno scivolo, un’altalena a nido, due giochi a molla, due cesti minibasket, un pannello attività, oltre alla cartellonistica. Ulteriori giochi fanno parte della pavimentazione stessa, realizzata in gomma e dunque antitrauma. Le vecchie panchine che costeggiavano il sentiero centrale sono state rimosse e saranno sostituite con panchine in ghisa con seduta in legno. Sostituita anche la vecchia fontana principale. Il costo dell’intervento di riqualificazione sfiora i 330mila euro, per una spesa complessiva di 830mila euro per la rinascita del parco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Isola d'Elba, perde il controllo dell'auto e si ribalta: feriti madre e figlio

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Madre e figlia investite da auto pirata, il conducente si costituisce ai carabinieri

Torna su
LivornoToday è in caricamento