Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Italia zona arancione, cosa si può fare il 28, 29 e 30 dicembre: le regole per spostamenti e attività

La Penisola cambia "colore" per tre giorni: resta in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5, ma per muoversi all'interno del proprio comune non servirà l'autocertificazione

L'Italia torna in zona arancione per tre giorni, da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre, e i cittadini dovranno adeguarsi alle nuove regole stabilite dal governo con il dl natale. Se dunque restano vietati gli spostamenti tra comuni, fatta eccezione per le deroghe al decreto legge e alle comprovate necessità, non servirà invece più l'autocertificazione per muoversi liberamente all'interno del proprio comune anche soltanto per fare una passeggiata, i negozi saranno tutti aperti (orario di chiusura possibile fino alle 21) mentre i locali di ristorazione potranno continuare soltanto a fare servizio da asporto, così come in zona rossa resterà il coprifuoco dalle 22 alle 5.  

Zona arancione, gli spostamenti consentiti

Partendo dal presupposto che ci si può sempre muovere lungo tutta l'Italia per ragioni di lavoro, necessità e urgenza e per fare ritorno alla propria residenza, al proprio domicilio o alla propria abitazione (tra le comprovate esigenze rientrano l'assistenza a genitori non autosufficienti, le visite ai figli per i genitori separati, i ricongiungimenti delle coppie in un unico appartamento), in zona arancione sarà vietato qualsiasi altro spostamento al di fuori del proprio comune tranne che per due ragioni: ovvero, sarà possibile muoversi per andare a visitare un parente o un amico, recandosi presso un'abitazione privata, all'interno della stessa regione, una sola volta al giorno, con l'autocertificazione, e al massimo in due (più eventuali minori di 14 anni); e ci si potrà spostare anche in più di due fuori dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, percorrendo una distanza non superiore a 30 chilometri e senza recarsi nel capoluogo di provincia. 

Zona arancione, le attività commerciali aperte

Per quanto riguarda le attività commerciali, saranno aperti tutti i negozi con la possibilità di chiudere alle 21. Aperti anche bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie, dove tuttavia non si potrà consumare in loco. Consentita, invece, la vendita da asporto e a domicilio. Le norme rimarranno in vigore fino al 31 gennaio quando l'Italia tornerà in zona rossa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia zona arancione, cosa si può fare il 28, 29 e 30 dicembre: le regole per spostamenti e attività

LivornoToday è in caricamento