rotate-mobile
LivornoToday

denuncia alla commissione europea da parte del partito animalista italiano

Anche Michelle Odelin, candidata PAI col Sindaco Pezone ha inoltrato ricorso

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday NON SI PUO’ CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE A MENO DI 6 MESI DALLE VOTAZIONI: A DIRLO È LA COMMISSIONE EUROPEA CON COMUNICATO UFFICIALE. C'è chi dice no e non ci sta. Dopo la mancata accettazione della lista Partito Animalista -Italexit nelle Circoscrizioni Nord-ovest, Nord-Est, Centro e Isole per le prossime Europee dell' 8-9 giugno, (la lista sarà presente solo al Sud), la Commissione Europea, con una comunicazione ufficiale (n.3674852 del 22/05/2024), ha dato ragione alla denuncia del Partito Animalista Italiano: non si può cambiare la legge elettorale almeno 6 mesi prima delle elezioni, disattendendo la direttiva UE 2023/2829 comma 10 e che monitorerà l'Italia chiedendo chiarimenti per le Europee 2024 Oltre al ricorso del segretario del PAI, avv. Cristiano Ceriello, con Simona Casadei, coordinatrice PAI Centro Italia con sede a Prato, con Michelle Odelin coordinatrice provinciale PAI Livorno e candidata con il sindaco Pezone, e con Giancarlo Talamini, coordinatore provinciale PAI di Piacenza, si è provveduto ad inoltrare ricorso al CEDU (Corte europea dei diritti dell’uomo) con sede a Strasburgo, per denunciare l’impossibilità a partecipare all’elettorato attivo delle europee nelle circoscrizioni Centro e Nord- Est. Contestualmente, Michelle Odelin, ha inoltrato censura sul tema all’Ufficio della Presidenza della Repubblica. Un’azione congiunta e determinata sia in risposta alla legge 38/2024 promulgata dall’attuale Governo che ha escluso anche partiti come il PAI, di fatto già affiliato al Parlamento europeo con il gruppo Animal Politics EU, sia una richiesta di infrazione verso l’Italia per aver disatteso alla Raccomandazione UR 2023/2829 comma 10. L'Italia quindi ha violato il diritto europeo? Probabilmente sì, rischiando una procedura d'infrazione, se non l'annullamento delle elezioni. Con preghiera di diffusione, Simona Casadei: Coordinatrice Centro Italia Partito Animalista Italiano Michelle Odelin Coordinatrice PAI provincia di Livorno Giancarlo Talamini Coordinatore PAI provincia di Piacenza
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

denuncia alla commissione europea da parte del partito animalista italiano

LivornoToday è in caricamento