Sguardi in Fortezza, in programma il film "Alice e il sindaco"

Martedì 25 agosto alle 21.30, per la rassegna "Sguardi in Fortezza 2020" è in programma la proiezione del film "Alice e il sindaco", regia di Nicolas Pariser. Con Fabrice Luchini, Anaïs Demoustier, Nora Hamzawi, Léonie Simaga, Antoine Reinartz

Il film - A qualche mese dalle elezioni municipali, il sindaco di Lione non ha più idee. Dopo trent'anni di vita politica è come svuotato. In suo soccorso, l'entourage comunale recluta una giovane normalista. Il ruolo di Alice Heimann è rigenerare la capacità di pensare del sindaco e la visione necessaria all'azione politica. Introdotta nel cerchio della fiducia, Alice rivela un'agilità innata per la "cosa politica" fornendo carburante alla macchina municipale. E la macchina riparte ma gli scossoni e i sobbalzi non tarderanno a costringerla alla sosta forzata. Rivelato nel 2015 da un thriller politico paranoico e promettente ("Le Grand Jeu"), Nicolas Pariser si impone con "Alice e il sindaco" come il regista per eccellenza del film politico francese.

La politica, reale o sognata, diventa il terreno di (gran) gioco di un autore audace e ispirato, erede di Rohmer, a cui l'ultimo film fa esplicitamente riferimento. Ammiratore del suo cinema, Nicolas Pariser segue studente un corso del regista alla Sorbona a cavallo del ventunesimo secolo e dimostra la sua ammirazione nel titolo, omaggio limpido a un classico di Éric Rohmer, "L'albero, il sindaco e la mediateca". Commedia filosofica sulla ruralità, l'ecologia e le manovre politiche, il film di Rohmer ospitava un giovane Fabrice Luchini, non ancora sindaco socialista (interpretato da Pascal Greggory) ma insegnante nel cuore della Francia rurale.

Lontano dal fare della politica un uso funzionale, gioco di sosia o semplice motore per commedia o thriller, Pariser opta per la frontalità del reale. "Alice e il sindaco" rende conto di un consiglio comunale, delle forze di potere in gioco ma soprattutto del consolidarsi della relazione filiale tra una giovane normalista e un sindaco consumato. Attraverso la loro interazione, il regista affronta la natura e l'etica della politica, intesa come amministrazione del bene pubblico coerente a un sistema di valori.

PER INFO
Fortezza Vecchia
piazzale dei marmi

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Vissi d'arte", il Novecento di Guttuso, Carrà e Morandi in mostra al Museo della Città

    • dal 30 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Museo della Città - Luogo Pio Arte Contemporanea
  • Aperitivo alla Ventana, "Livorno si fa in quattro" con Libera Capezzone e Francesco Bonisono 

    • solo oggi
    • Gratis
    • 28 novembre 2020
    • Online
  • "Racconti di altre danze", torna a Livorno il festival dedicato alla danza contemporanea

    • dal 10 ottobre al 1 dicembre 2020
    • varie
  • Al via i nuovi corsi di recitazione del Teatro della Brigata

    • dal 26 ottobre 2020 al 3 giugno 2021
    • Teatro della Brigata
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LivornoToday è in caricamento