Come diventare guardia giurata: requisiti e documentazione

Scopriamo tutto ciò che occorre per poter praticare questa professione

Foto PerugiaToday

Molti giovani alla ricerca di un'occupazione decidono di affacciarsi alla professione di guardia giurata. Questa, infatti, non richiede una formazione particolare, ma soltanto alcuni semplici requisiti che si possono ottenere abbastanza facilmente.

I requisiti per diventare guardia giurata

Per diventare guardie giurate, è necessario trovare un istituto di vigilanza disponibile all'assunzione, il quale provvederà a richiedere il rilascio della nomina da parte del prefetto. La procedura richiede tempi abbastanza brevi e presuppone il possesso di determinati requisiti. Ecco quali:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • essere cittadino italiano o di uno Stato membro dell'Unione Europea;
  • avere raggiunto la maggiore età e avere adempiuto agli obblighi di leva;
  • sapere leggere e scrivere;
  • non avere riportato condanne per delitti;
  • avere un'ottima condotta politica e morale;
  • essere munito della carta di identità;
  • essere iscritto alla cassa nazionale delle assicurazioni sociali;
  • essere iscritto alla cassa degli infortuni sul lavoro.

La documentazione da fornire al datore di lavoro

La documentazione da fornire al datore di lavoro, indispensabile per ottenere l'abiltazione da parte del prefetto, è costituita da:

  • attestato di abilitazione al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno nazionale;
  • certificato di nascita, residenza, cittadinanza, fotocopia della carta d'identità valida;
  • copia del titolo di studio o dichiarazione sostitutiva di certificazione;
  • certificato anamnestico rilasciato dal medico curante;
  • due foto formato tessera di cui una autenticata;
  • certificato rilasciato dall'ASL di residenza attestante l'idoneità psicofisica al porto d'armi in bollo, ovvero rilasciato anche da altri medici;
  • foglio di congedo illimitato se ex-militari o, in alternativa, dichiarazione attestante le motivazioni per le quali non è stato svolto il servizio militare;
  • versamento postale su CC P. 8003 per tassa di concessione governativa;
  • versamento postale su CC P. al nr. di riferimento della Prefettura interessata al rilascio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Toscana, contributi regionali ai tirocini non curriculari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento