Case popolari: tutte le informazioni

Come fare richiesta di alloggio di edilizia residenziale pubblica a Livorno

Foto Today.it

Se in possesso di specifici requisiti, è possibile presentare domanda per l'assegnazione di una casa popolare, detta anche "alloggio di edilizia residenziale pubblica". Vediamo tutte le informazioni utili per il Comune di Livorno.

Case popolari, come presentare la domanda

La domanda per l'assegnazione di una casa popolare va presentata utilizzando esclusivamente il modulo predisposto dall'Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo con l'apposizione di una marca da bollo da euro 16,00 reperibile presso:

  • l'Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo;
  • l'ufficio Relazioni con il Pubblico;
  • rete Civica del Comune di Livorno - "Sportello del Cittadino" - sezione "Casa", sotto la voce “Bandi, Graduatorie e Informazioni”.

Case popolari, a chi presentare la domanda

Il concorrente potrà consegnare la domanda entro il termine suddetto esclusivamente nelle forme di seguito indicate:

  • A mano presso l'Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo del Comune di Livorno, ubicato in Via Pollastrini, 1 – Piano secondo negli orari di apertura al pubblico (il lunedì e il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, il martedì e il giovedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30 (lo sportello è chiuso il mercoledì, il sabato e giovedì 1 agosto). È possibile far consegnare l'opposizione da persone diverse dall'interessato purchè questa sia firmata in ogni sua parte e sia allegata copia di un documento d'identità del richiedente in corso di validità.
  • A mezzo posta con raccomandata postale A.R. Indirizzata al Comune di Livorno – Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo – Via Pollastrini, n.1 – 57123 – Livorno. In questo caso l'opposizione deve essere firmata in ogni sua parte e sia allegata copia di un documento di identità del richiedente in corso di validità. Per il rispetto della scadenza farà fede il timbro dell'Ufficio Postale accettante.
  • Inviate tramite PEC alla casella di Posta Elettronica Certificata del Comune di Livorno: comune.livorno@postacert.toscana.it. Anche in questo caso la domanda deve essere debitamente sottoscritta in ogni sua parte e corredata da copia di un documento di identità valido del richiedente.

Case popolari, informazioni generali

I provvedimenti di assegnazione sono avviati seguendo il progressivo scorrimento della graduatoria definitiva a seguito di comunicazione di disponibilità degli alloggi da parte del Soggetto Gestore (Casa Livorno e Provincia s.p.a. - Casalp).

La domanda è presentata con modulo predisposto dall'Amministrazione mediante consegna diretta presso gli Uffici indicati nel bando di concorso o a mezzo posta. Nel bando sono riportati i requisiti per la partecipazione e le condizioni di punteggio. Le domande sono sottoposte ai controlli di legge sulla veridicità delle dichiarazioni in merito ai requisiti e alle condizioni suddette. Il bando rimane aperto per almeno 60 giorni.

Il Comune procede all'adozione della graduatoria provvisoria entro i successivi 120 giorni, eventualmente prorogati, in relazione al numero delle domande presentate e a particolari esigenze istruttorie. Le opposizioni possono essere presentate entro 30 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria. Le opposizioni sono inoltrate alla Commissione Tecnica per l'ERP e la mobilità entro 60 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria. Nei successivi 90 giorni la Commissione trasmette le decisioni all'Ufficio competente che procede alla pubblicazione della graduatoria definitiva. Il provvedimento di assegnazione è adottato con Determinazione Dirigenziale. (N. B.: il modello di domanda potrà essere scaricato da questo sito, alla sezione Bandi durante il periodo di apertura del bando).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al fine di tutelare i nuclei familiari socialmente più deboli, i canoni di locazione sono determinati facendo particolare riferimento alla situazione economica ed ai requisiti soggettivi dei componenti i nuclei familiari stessi e tenendo conto delle caratteristiche oggettive dell'alloggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Coronavirus Toscana, dal 18 ottobre i tamponi si possono prenotare online: ecco come fare

  • Venezia, movida irresponsabile con assembramenti, fumogeni e risse: gli interventi delle forze dell'ordine

  • Coronavirus Livorno, esercizi commerciali di vendita al dettaglio aperti dalle 6 alle 22: l'ordinanza di Salvetti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento