Imprese

Come aprire un negozio in franchising

Gli aspetti di cui tenere conto quando si decide di aprire un'attività affiliata

Il contratto di franchising è un accordo tra un produttore, che concede la commercializzazione dei propri prodotti a terze persone, nonché l'utilizzo del marchio e dell'insegna, e un rivenditore. Il primo, il franchisor, si impegna nella fornitura di prodotti secondo la quantità richiesta, mentre il franchisee si obbliga a promuovere ed eseguire le vendita nella zona assegnata, prestare assistenza ai clienti e sottostare alle clausole dettate dal franchisor (regole interne di organizzazione su modalità e prezzo di vendita dei prodotti).

Come attivare un prestito d'onore

Negozio di franchising, come avviare l'attività

Per avviare un'attività di franchising è necessario svolgere alcuni passaggi:

  • decidere in quale settore si può operare;
  • effettuare una ricerca di mercato per identificare la potenziale concorrenza;
  • rivolgersi alle banche dati online per ottenere i nominativi delle aziende di franchising che cercano franchisee.

È possibile rivolgerse ad agenzie specializzate le quali, a costo zero essendo il servizio a carico dei franchising, forniscono assistenza e consulenza sulla scelta del locale, del franchising, sul contratto di affilazione e sull'investimento da sostenere.

Contratto di franchising

Il contratto deve espressamente indicare l'ammontare degli investimenti e dei diritti di ingresso, le modalità di calcolo delle royalties, l'eventuale esclusività territoriale, il know-how, i servizi offerti dall'affiliato e le condizioni di rinnovo, risoluzione o cessazione del contratto.

La scelta del locale

Prima di proporsi come franchisee è necessario trovare un locale e valutare l'investimento insieme ad un commercialista. Questi, insieme alla casa madre, deve aiutarci a sviluppare un prospetto o un business plan della nostra attività per la zona scelta.

Costi di avvio franchising

Prima di siglare un'affiliazione in franchising è consigliabile preventivare i costi di start-up, primo fra tutti quello riguardante l'affitto di locale idoneo. Da valutare poi le spese per le attrezzatura IT (dotazione informatica e software), per la gestione commerciale e per il personale. A queste si aggiungono anche costi fissi, quali diritti d'ingresso o fee periodici, ovvero una cifra fissa che l'affiliato versa al momento della stipula del contratto di affiliazione commerciale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come aprire un negozio in franchising

LivornoToday è in caricamento