Filt-Cgil, nuova segreteria: "Ci aspettano sfide importanti"

L'assemblea generale della Filt-Cgil provincia di Livorno ha eletto la segreteria della categoria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

L'assemblea generale della Filt-Cgil provincia di Livorno ha eletto la segreteria della categoria. Maria Luisa Lironi (confermata segretaria generale all'ultimo congresso) si occuperà di politiche organizzative, politiche internazionali, formazione, politiche di genere e giovanili. Alessio Bernini: trasporto pubblico locale, ferrovie, autostrade, aeroporto Elba. Giuseppe Gucciardo: merci e logistica, appalti, agenzie marittime, mercato del lavoro, contrattazione- applicazioni contrattuali. Agostino Salza: trasporto marittimo, ormeggiatori, piloti, rimorchiatori, guardiafuochi. Roberto Pupi (già componente della Segreteria regionale di categoria): portualità, salute e sicurezza, protocolli sicurezza porto. Ci aspettano sfide importanti. Il tema delle infrastrutture è trasversale e fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio e per la creazione di buona occupazione: sarà dunque importante lavorare per lo sviluppo del porto e dei collegamenti ferroviari/viari. Il nostro impegno però sarà anche rivolto all'interno dell'organizzazione per continuare a rafforzare il gruppo dirigente, a partire dai delegati. Lavoreremo per offrire una formazione più strutturata, per rafforzare i rapporti internazionali e per mettere in campo progetti che consentano il confronto su temi cruciali quali l'automazione e l'innovazione. Sicuramente il filo conduttore della Filt di Livorno sarà la condivisione e la partecipazione: a tal proposito l'assemblea generale ha eletto anche il comitato degli iscritti del porto e si è data appuntamento a marzo per eleggere i comitati degli iscritti di tutti gli altri settori. Tutto ciò all'insegna della democrazia e della crescita formativa delle delegate e dei delegati.

Torna su
LivornoToday è in caricamento