rotate-mobile
Elezioni comunali 2019

Elezioni 2019: Apolloni, Belais e Montanelli confermati nella possibile giunta M5s

A comunicarlo è stata la candidata sindaco Stella Sorgente. In caso di vittoria, gli altri assessori sarebbero scelti attraverso una call to action in base all'esame dei curriculum

Stella Sorgente, la candidata sindaco del M5s, prova a giocare di anticipo rispetto ai suoi avversari e annuncia, o per meglio dire conferma, tre assessori che faranno parte della giunta comunale qualora dovesse vincere le elezioni amministrative del 26 maggio. Si tratta di ​Valentina Montanelli al Bilancio e alle Partecipate, Leonardo Apolloni al Sociale e alla Casa, Francesco Belais alla Cultura (ma non più al Turismo, ndr). Per gli altri che hanno fatto parte della "squadra-Nogarin", la porta non è chiusa ma verranno valutati attentamente insieme a moltri altri professionisti. 

Aurigi, Morini, Vece: gli assessori in stand-by

Al momento, invece, non farebbero parte della squadra di Sorgente gli ex fedelissimi di Filippo Nogarin: ovvero Alessandro Aurigi (Urbanistica), Andrea Morini (Sport), Paola Baldari (Edilizia/Commercio), Francesca Martini (Lavoro) e Giuseppe Vece (Ambiente/Mobilità). 

Call to action, gli amministratori scelti in base al curriculum 

Così come avvenuto quando venne eletto Nogarin, il resto della squadra sarà formato da "persone qualificate scelte tramite l'invio di curriculum. Una commissione di esperti valuterà le esperienze dei vari candidati e sceglierà coloro che andranno a completare la giunta", ha spiegato Sorgente. Per inviare il c'è tempo fino al 2 giugno: l'indirizzo è quello della stessa Sorgente, ovvero stellasorgentesindaca@gmail.com

Sorgente: "Le deleghe saranno redistribuite"

La candidata sindaco spiega i motivi di queste scelte: "Vogliamo portare avanti quanto di buono fatto in questi cinque anni ma al tempo stesso c'è bisogno di innovazioni e per farlo occorre aprirci alla città così come abbiamo fatto nel 2014. Siamo i primi a parlare di squadra perché tutti gli altri partiti sono rinchiusi in stanze segrete a fare accordi. Voglio aprirmi il più possibile ai professionisti e alle eccellenze di ogni settore. Le persone che ho scelto per la mia squadra rappresentano tutto questo ma gli assessori che hanno fatto parte della giunta Nogarin e che non nomino non troveranno le porte chiuse, anzi. Anche loro potranno candidarsi e saranno sicuramente presi in considerazione e voglio ringraziarli per tutto quello che hanno fatto". La Sorgente poi parla anche delle deleghe:" Ci sarà una redistribuzione. Ad esempio ho intenzione di unire il turismo con il commercio e non è escluso che vengano creati nuovi assessorati. Per quanto mi riguarda non so ancora se tenere la scuola e il personale, mentre quella sulla protezione civile la terrò sicuramente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni 2019: Apolloni, Belais e Montanelli confermati nella possibile giunta M5s

LivornoToday è in caricamento