Salvetti prepara la giunta e apre a Buongiorno Livorno: "Ma prima l'accordo politico di programma"

Il candidato sindaco del centrosinistra guarda al ballottaggio: "Riprendiamo un discorso interrotto tre mesi fa: ci sono tanti punti in comune, ma non guarderò alle percentuali"

Tre mesi scarsi. Tanto è passato dalla prima conferenza stampa di Luca Salvetti come candidato sindaco di una coalizione al tempo formata dal solo Pd e Futuro, allargata poi ad altre forze quali Mdp-Articolo Uno e la neonata lista civica Casa Livorno. Il rimpianto, già allora, era per non avere trovato una convergenza comune con Buongiorno Livorno nonostante i molti punti di contatto. Oggi martedì 28 maggio, a poche ore dalla conclusione dello spoglio delle schede che hanno indicato Salvetti e Romiti quali sfidanti al ballottaggio per l'elezione a sindaco, quel tentativo di alleanza messo in piedi in poco tempo e naufragato in molto meno prende nuovamente forma. Lo dice lo stesso Salvetti nel primo incontro post voto, rivolgendosi direttamente ai "tre livornesi su quattro che non hanno votato a destra" e aprendo a un accordo politico di programma che prevederebbe anche l'ingresso in giunta della lista rappresentata da Marco Bruciati

Il nuovo manifesto elettorale: "Per Livorno, contro le destre. Torniamo al voto"

Non un apparentamento formale, precisa però Salvetti, ma un vero e proprio "accordo di programma basato su diversi punti. E senza spartizione di poltrone perché questo fa parte della vecchia politica". "Prima di tutto voglio però ringraziare tutti coloro che mi hanno sostenuto - dice Salvetti -, a partire dalle forze della coalizione. Con loro c'è un rapporto che va oltre le percentuali raccolte e sarà così anche se dovessimo vincere". Quelle forze, però, potrebbero non bastare per essere eletto sindaco: ecco perché Salvetti parla direttamente ai livornesi, mostrando un manifesto che non lascia spazio a interpretazioni: "Per Livorno contro le destre. Torniamo al voto". "In questi giorni andremo in 30 piazze, proporremo sette bozze di delibera - continua Salvetti - e chiederemo il voto a 3 cittadini su 4 che non hanno votato a destra". Inclusi i Cinquestelle, nonostante la chiusura di Stella Sorgente precluda qualsiasi tipo di accordo.

contro le destre-2

Salvetti: "Chiediamo a BL un impegno nel governo della città"

La via percorribile, invece, è proprio quella con Buongiorno Livorno. "Ho già sentito Vitulano, Moggia, La Comba e parlato con Marco (Bruciati, ndr): con lui ci troveremo nei prossimi giorni - dice Salvetti -. L'accordo politico deve essere serio, basato su punti programmatici forti. Se sono favorevole a un ingresso di BL nel governo della città? Assolutamente sì. È proprio questo che stiamo chiedendo: un impegno di governo, una assunzione di responsabilità".

Bruciati, dunque, assessore alla cultura? "Non trattiamo certo su questo, i nomi della giunta li faremo il 10 giugno - risponde Salvetti -, ma la spartizione di poltrone e i partiti che vengono a chiedere il conto è roba da vecchia politica. Se fosse ancora così non sarei stato qui, non avrebbero scelto me come candidato. E io non userò il bilancino per pesare le percentuali: la giunta sarà composta da persone che abbiano esperienza amministrativa e di gestione, profili competenti che possano mettere la propra esperienza al servizio della città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nogarin parla di mediocrità? Sprezzante e altezzoso come la sua amministrazione"

In ultimo due battute sul sindaco uscente Filippo Nogarin, che in Salvetti e Romiti vede una sfida tra due mediocri più o meno grandi. "Io ho sempre avuto grande rispetto per le istituzioni - conclude Salvetti -, per me sono sacre. Viceversa mi sembra che il sindaco uscente abbia usato toni sprezzanti, altezzosi, che rispecchiano questi cinque anni di amministrazione. Toni, però, che non mi pare siano stati vincenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Toscana 2020: candidati, liste, ballottaggio e seggi. La guida completa al voto del 20 e 21 settembre

  • Tragedia ad Antignano, muore investito da un treno: disagi al traffico ferroviario, sospesi i regionali sulla tratta Pisa-Grosseto

  • Scuole Fattori, la protesta dei genitori ferma le lezioni nell'atrio: "Garantire la sicurezza dei nostri figli"

  • Tragedia a Donoratico, bambino muore a 4 anni investito dallo scuolabus

  • Bufera Livorno, tra Navarra e i soci la tensione è già alta

  • Assembramenti, musica ad alto volume, schiamazzi e un accoltellato: notte senza tregua per polizia e carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento