Elezioni regionali Toscana, l'analisi del voto a Livorno: le reazioni della politica

La lettura dei risultati con i candidati non eletti e i segretari di partito provinciali. Esulta il Pd, ma soddisfazione anche a destra per il consenso raccolto

Le elezioni in Toscana hanno sancito la vittoria di Eugenio Giani (centrosinistra), che sarà il nuovo presidente, e la sconfitta di Susanna Ceccardi (centrodestra). Un risultato che permette al Partito Democratico di avere, nel prossimo consiglio regionale, la maggioranza assoluta con 22 seggi ai quali si aggiungono i 2 di Italia Viva. "È stato un risultato importante" sono state le prime parole del neo presidente che ha voluto festeggiare il successo facendo visita al Santuario di Montenero, mentre Ceccardi ha ammesso la sconfitta a scrutinio ancora in corso: "Ci ho provato, ma sono soddisfatta per il risultato ottenuto".

Risultati rivisti in chiave regionale, locale e personale anche dalle altre forze politiche e dai candidati non eletti che hanno preso parte alla competizione elettorale: "La Sinistra è scomparsa dalla Regione", il commento di Marco Bruciati (Toscana a Sinistra); "Ripartiamo dai 17mila voti presi", ha sottolineato Lenny Bottai (PC). Per Fratelli d'Italia, messe da parte le diatribe interne, il bicchiere è mezzo pieno: "Non siamo entrati in Regione, ma abbiamo fatto un grande lavoro". Delusione invece per Alessandra Rossi (M5s): "Ci aspettavamo un altro risultato". 

Risultati elezioni Toscana, Mirabelli (PD): "Consolidato i voti, ora attenzione sui grandi investimenti"

Federico Mirabelli (Pd)

Soddisfazione, come era prevedibile, in casa Pd dove nonostante una flessione negativa rispetto alle precedenti regionali del 2015, il segretario livornese Federico Mirabelli parla di una conferma di fiducia da parte degli elettori. "In termini assoluti abbiamo consolidato i voti del 2015 e delle amministrative dell'anno scorso. In Consiglio sono entrati soltanto due consiglieri, ma c'è ancora una speranza per Federica Benifei, capolista e prima esclusa, ma mi sento comunque di spezzare una lancia a suo favore: è una outsider, giovane e al suo esordio in politica eppure ha conquistato oltre 6mila preferenze, è un buon risultato".

"Abbiamo fatto quanto era in nostro potere in questa campagna elettorale difficile anche per le normative anticovid - conclude Mirabelli -, ma il gruppo ha lavorato bene e il risultato è evidente. Il voto ci consegna una grande responsabilità e i nostri sforzi adesso si concentrano sui grandi investimenti, sull'apertura di nuovi cantieri, sul dare una svolta alla darsena Europa, al cantiere per un nuovo ospedale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento