Giorno del ricordo, Ghiozzi (Lega): "A Livorno nessuna iniziativa, grave dimenticanza del sindaco"

L'interpellanza del consigliere comunale del Carroccio sulla mancata comunicazione di iniziative per il 10 febbraio, giornata dedicata alle vittime delle foibe e all'esodo giuliano dalmata

Lunedì prossimo 10 Febbraio ricorrerà il Giorno del Ricordo, una giornata in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata, istituita con la legge n.92 del 30 marzo 2004. Una data per la quale, secondo la normativa vigente, sono previste "iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado. È altresì favorita, da parte di istituzioni ed enti, la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende". Iniziative di cui, al momento, il Comune di Livorno non avrebbe dato comunicazione alcuna, come sottolineato dal consigliere della Lega Carlo Ghiozzi che, a tal proposito, ha presentato un'interpellanza

Giorno del ricordo, Ghiozzi: "La legge prevede iniziative, Salvetti e la sua giunta dimenticano un dramma"

"La comunità istriano-dalmata, vittima dell'esilio, a Livorno è molto numerosa, tanto che un cippo, nel vecchio cimitero della Misericordia sull'Aurelia, ricorda da sempre questa tragedia - scrive Ghiozzi in un comunicato -. Nel 2011, ad Antignano, fu addirittura inaugurato uno spiazzo che ricorda le Vittime della Foibe tra via della Capraia, via della Meloria e via F. Corridoni, dopo tutta una serie di atti di iniziativa presentati da parte dell'allora opposizione di centro-destra in consiglio comunale di cui facevo parte attiva".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La legge nel proprio articolato prevede che vengano organizzate iniziative per diffondere la conoscenza degli eventi - conclude Ghiozzi -, ma il sindaco Salvetti con la sua giunta sembra essersi dimenticato di questo dramma. A soli 4 giorni dalla ricorrenza nessuna iniziativa è stata comunicata alla cittadinanza e al Consiglio in tal senso. Questo atteggiamento da parte dell'amministrazione è molto grave: si vuole cancellare ancora una volta una pagina di storia molto grave, dove migliaia di uomini, donne e bambini persero la vita solo perché italiani, e che per decenni è stata oscurata in tutti i libri di storia. In tal senso ho presentato un'interpellanza urgente, sottoscritta da tutto il gruppo Lega, per chiedere al sindaco e alla giunta spiegazioni di questa gravissima dimenticanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

Torna su
LivornoToday è in caricamento