Giovani al voto, The Cage pieno di under 30 per i candidati sindaco

Teatrino gremito di ragazzi per il confronto organizzato da Uni Info News tra Salvetti, Bruciati, Romiti e Sorgente

Hanno vinto loro. I giovani. Quelli di Uni Info News che hanno organizzato, presentato e moderato l'evento "Giovani al voto" , e quelli che hanno riempito il The Cage, partecipando al dibattito più o meno calorosamente - ma tutti con grandissimo interesse - con i quattro candidati sindaco verosimilmente più accreditati per un ballottaggio quasi certo (Salvetti, Bruciati, Romiti e Sorgente). Hanno vinto loro per la partecipazione numerosa che circoli e stanze della politica di oggi non si sognano neppure lontanamente di avere. Hanno vinto loro per le domande rivolte ai candidati, sicuramente più concrete di risposte talvolta evasive, talaltra scontate. Hanno vinto i giovani, insomma, certamente schierati ma neppure troppo tifosi e capaci, grazie anche alla bravura dei moderatori Gabriele Nasca e Benedetta Cirillo, di non far scadere un confronto serio in una partita da stadio.

uninfonews-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavoro, cultura e turismo, sicurezza, stalli blu e porta a porta

L'introduzione del coordinatore di Uni Info News, Giovanni Sofia ("dei giovani se ne parla sempre in campagna elettorale, ma poi si fa poco o niente per loro), quindi il via a due ore di dibattito che filano via veloci. Tre minuti a testa il tempo per ogni risposta a quattro temi, anzi sei, che non basterebbe un anno per affrontarli pienamente: lavoro, cultura e turismo, sicurezza, stalli blu e porta a porta. Alla fine una domanda personale, "cattiva" dicono i ragazzi di Uni Info News, in realtà diretta e ben formulata. Se Salvetti è stato messo davanti al sentimento di un immaginario collettivo che lo vincola a chi, per 70 anni, ha governato la città, a Bruciati sono stati chiesti lumi sulla scelta di aver sacrificato il bene comune della sinistra per quello personale e della sua coalizione, mentre Romiti ha dovuto confrontarsi con identità e immigrazione, temi cari a Salvini e Meloni ma in contrasto con la storia di Livorno, e Sorgente con le promesse non mantenute dall'amministrazione Nogarin. Alla fine microfono tra il pubblico, botta e risposta con i candidati e foto finale sul palco. Lo stesso che, stasera venerdì 5 aprile, vedrà Arisa protagonista. Con tanti altri giovani a riempire il The Cage, questa volta senza politici da mettere sotto torchio ma solo ed esclusivamente per divertirsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Piombino, violenta e deruba una 70enne sulla spiaggia: arrestato 35enne

  • Coronavirus, impennata di nuovi positivi: 176 tra Livorno e provincia, 1145 in Toscana. Il bollettino di giovedì 22 ottobre

  • Coronavirus, non rispettano l'isolamento fiduciario e passeggiano per strada: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento