Giunta Salvetti, Stella Sorgente: "Assessori? Meglio le competenze delle amicizie"

L'ex vicesindaco commenta le parole di Salvetti riguardanti la fine dell'era dei curriculum e su Lenzi: "Sia meno spocchioso, i 500mila euro per Livorno Capitale Italiana della Cultura sono reali"

Non sono passate neanche 24 ore dalla presentazione ufficiale della giunta che affiancherà Luca Salvetti nella guida di Livorno per i prossimi cinque anni, che arriva già la prima critica a firma di Stella Sorgente. Le parole del sindaco: "È finita l'era dei curriculum", con chiaro riferimento al modus operandi dei 5stelle nella scelta degli assessori, non sono andate giù all'ex vicesindaco. Che, nell'occasione, ha avuto modo di rispondere anche Simone Lenzi il quale aveva sollevato dubbi sui 500mila euro di disavanzo messi a disposizione per Livorno capitale italiana della Cultura. 

Sorgente: "Assessori? Meglio le competenze delle amicizie"

In un lungo post su Facebook, il capogruppo in consiglio dei 5stelle ha risposto così al nuovo sindaco: "Osservo che Salvetti, sicuramente esprimendosi in modo poco adeguato, ha parlato 'di competenze', ma anche 'di amici e di persone di cui si fida' come 'criterio' nella scelta dei membri della giunta. Sicuramente avrebbe potuto esprimersi in un modo migliore perché 'l'amicizia come criterio' in una scelta così importante, come quella di una squadra di governo di una città, è un concetto, come minimo, fuorviante, che può essere facilmente oggetto di malintesi e - soprattutto- che può rappresentare un messaggio sbagliato per la città. Ci auguriamo pertanto che Salvetti tenga alla larga, il più possibile, le sue 'amicizie' dal governo, che si basi sulle competenze e (ci mancherebbe altro) sull'affidabilità politica dei suoi sodali. L'amicizia, però, è un'altra cosa". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ex vicesindaco: "Lenzi? Lavori con meno spocchia. I 500mila euro per Livorno capitale della cultura sono reali"

La Sorgente poi ha voluto rispondere anche al nuovo assessore Simone Lenzi che, durante la sua presentazione, aveva sollevato dubbi sui 500mila euro di disavanzo messi a disposizione per Livorno Capitale della Cultura: "Faccio notare all'assessore che i soldi a disposizione per il progetto sono reali e non si sono 'volatilizzati'. Sarà una legittima scelta politica della nuova giunta decidere di destinare una fetta dell'ottimo avanzo di amministrazione libero che l'amministrazione 5 Stelle lascia in dote (pari a 1 milione e 400 mila euro) a tale progetto culturale o se destinare queste risorse ad altro. Qualora la nuova Giunta decidesse di proseguire in tal senso, ovviamente, avrebbe ancora a disposizione ulteriori 900mila euro da destinare ad altri settori. Non mi pare cosa da poco. Suggerirei quindi all'assessore Simone Lenzi di sorridere, come sempre fa il sindaco Salvetti. Inoltre un approccio più umile sarebbe forse più sereno ed opportuno di fronte ad una situazione del genere e a un incarico che deve essere vissuto come un grande onore da portare avanti con molto impegno e con meno spocchia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Venezia: barche, biciclette e bottiglie sul fondale dei fossi più puliti. Le foto

  • Coronavirus Livorno, 3 morti e 9 nuovi positivi tra città e provincia: il bollettino di sabato 4 aprile

  • Coronavirus Livorno, ecco come richiedere il buono spesa. Salvetti: "Disponibile per il weekend"

  • Coronavirus, traffico di gente in via Cairoli ripreso da un autista "sceriffo". Video

Torna su
LivornoToday è in caricamento