menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Venezia, i fossi come in Navigli di Milano": l'idea di Romiti per il turismo

Il candidato sindaco del centrodestra lancia il suo progetto per lo storico quartiere: "Vogliamo fare un Effetto Venezia permanente"

"Vogliamo trasformare la Venezia come i Navigli di Milano, con un quartiere attivo per tutto l'anno". È questa una delle proposte lanciate da centrodestra nel presentare il suo programma elettorale. L'idea è quella di rendere la Venezia il fulcro principale del turismo livornese: "La Venezia è una delle ricchezze della città - commenta il candidato sindaco Andrea Romiti - e le sue potenzialità vanno messe nelle condizioni di esplodere. Le esigenze di residenti e commercianti possono convivere perché un quartiere vivo, attrattivo è un vanto e un orgoglio per chi ci abita. Vogliamo creare un Effetto Venezia permanente". 
Romiti parla anche della cosiddetta mala movida: "Negli ultimi anni la vita dei commercianti è stata rovinata e questo nasce da un approccio sbagliato dell'amministrazione Nogarin proprio nei confronti di chi vive e lavora nella Venezia. La mancanza di parcheggi e di un'alternativa comoda a piazza del Luogo Pio hanno allontanato le famiglie che la sera non vengono più a gustarsi il quartiere, ma vanno altrove. Gli scarsi controlli hanno permesso a tanti abusivi e minimarket di vendere alcolici a ragazzi giovanissimi che poi fanno danni ad auto, abitazioni. Il risultato è stato la trasformazione di uno dei salotti di Livorno in un piccolo Bronx dove le violenze sono all'ordine del giorno". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento