Via Aiaccia tra roulotte abbandonate e degrado, Ghiozzi (Lega): "Il Comune intervenga"

Il consigliere si è recato nei pressi del Rio Ugione per vedere con i propri occhi la situazione: "Ci sono ancora detriti dell'alluvione del 2017"

Una roulotte abbandonata, rifiuti e degrado tra il verde e manto stradale disseminato di buche. Ecco come si presenta via Aiaccia agli occhi del consigliere della Lega Carlo Ghiozzi che, nella mattina del 24 febbraio, si è recato nei pressi del Rio Ugione e, subito dopo, ha presentato un'interpellanza per chiedere al sindaco e alla giunta quali interventi intendano fare per la messa in sicurezza di quella zona. "La strada comunale - commenta l'esponente della Lega - che si snoda da Via delle Sorgenti al Rio Ugione completamente abbandonata dall'amministrazione. Le buche sono diventate voragini dove è quasi impossibile passare con le proprie auto;  addirittura i mezzi di soccorso, che erano intervenuti nei confronti di un cittadino bisognoso, hanno trovato serie difficoltà ad attraversare la strada con gravi conseguente per il paziente". 

Il degrado in zona Aiaccia

"Andando più avanti - continua Ghiozzi -, nei pressi del Rio Ugione, vi sono ancora i segni dell'alluvione del 2017 con numerosi detriti non ancora smaltiti, tra cui una roulotte che era stata trascinata fin lì dalla piena. Proprio accanto al Rio, da una parte uno spiazzo diventato una vera e propria discarica non autorizzata di rifiuti, mentre dall'altra dei prefabbricati dove abitano alcune persone con bambini. Queste persone sono state autorizzate ad abitare vicino al corso del fiume? I detriti giacenti lì da anni, compresa la roulotte abbandonata, possono creare problemi in caso di straripamenti?". 

L'asfalto in via Aiaccia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento