Scuola, le novità deliberate dalla Regione Toscana su trasporti, mensa e colloqui coi genitori

Gli autobus dedicati al trasporto degli studenti potranno essere riempiti all'80%, mentre i colloqui scolastici avverranno dove possibile, in videoconferenza. Ecco cosa prevede la delibera

La Regione Toscana, nel corso dell'ultima seduta di giunta, ha deliberato ulteriori indicazioni operative per l'avvio delle attività scolastiche e dei servizi educativi 0-6, oltre a quelle già emanate sulla sicurezza e le modalità di frequenza. In particolare, su proposta dell'assessore regionale al diritto alla salute, i settori oggetto delle nuove disposizioni regionali sono quelli relativi al trasporto scolastico, ai colloqui genitori-insegnanti, all'operatività della commissione mensa scolastica. Un intervento  finalizzato a individuare ogni possibile misura anti Covid nella gestione delle attività scolastiche, mantenendosi in linea con le conoscenze scientifiche finora disponibili e con quanto previsto dagli ultimi decreti ministeriali.

Trasporto scolastico, sul bus si entra in ordine e capienza ridotta all'80%

Per il nuovo anno scolastico la Regione Toscana si rifà alle linee guida nazionali che prevedono l'applicazione le seguenti misure specifiche: 

  • È necessario  procedere  all'igienizzazione, sanificazione  e disinfezione del mezzo di trasporto almeno una volta al giorno e assicurare  un'areazione, possibilmente  naturale, continua del mezzo di trasporto e mettere a disposizione  all'entrata appositi detergenti per la sanificazione delle mani degli alunni. 
  • La  salita  degli  alunni  avverrà  evitando  alla  fermata  un distanziamento inferiore al  metro  e  avendo  cura  che  gli  alunni salgano sul mezzo in maniera  ordinata,  facendo  salire  il  secondo passeggero dopo che il primo si sia seduto, allo stesso modo per la  discesa  dal  mezzo  dovranno  essere  seguite  procedure specifiche per cui dovranno scendere, uno per uno, evitando  contatti ravvicinati, prima i ragazzi vicino alle uscite,  gli  altri  avranno cura di non alzarsi dal proprio posto se  non  quando  il  passeggero precedente sia sceso.
  • L'alunno eviterà di occupare  il  posto  disponibile  vicino  al conducente  (ove  esistente) che dovrà indossare i dispositivi  di  protezione  individuale.  Gli   alunni   trasportati eviteranno di avvicinarsi o di chiedere informazioni al conducente.
  • Al momento della salita  sul  mezzo  di  trasporto  scolastico  e durante il viaggio gli alunni trasportati indosseranno una mascherina di comunità,  per  la  protezione  del  naso  e  della  bocca. Disposizione che non si applica agli alunni  di  età inferiore  ai  sei anni, nonché agli studenti con forme di disabilità non  compatibili con l'uso continuativo dei dispositivi di protezione delle vie aeree. In questi casi si raccomanda agli operatori del trasporto  scolastico addetti all'assistenza degli alunni disabili l'utilizzo di  ulteriori dispositivi  qualora  non   sia   sempre   possibile   garantire   il distanziamento fisico dallo studente e l'operatore potrà usare unitamente alla mascherina chirurgica, guanti in nitrile e   dispositivi   di   protezione   per   occhi,   viso   e   mucose. Nell'applicazione delle misure di prevenzione e protezione si  dovrà necessariamente tener conto delle diverse  tipologie  di  disabilità presenti. 
  • La distribuzione degli alunni a bordo sarà compiuta anche mediante marker segnaposto. È consentito, nel caso in cui le altre misure non siano sufficienti ad assicurare il  regolare  servizio  di  trasporto pubblico scolastico dedicato, ed  in  considerazione  delle  evidenze scientifiche sull'assunto dei tempi di permanenza medi  in  relazione alla percorrenza casa-scuola-casa, un coefficiente di riempimento dei mezzi non superiore all' 80% dei  posti  consentiti  dalla  carta  di circolazione dei mezzi stessi. È consentita la capienza massima del mezzo di trasporto scolastico dedicato nel caso in cui la permanenza  degli  alunni  nel  mezzo non sia superiore ai 15 minuti. 

Il Comune, sentite le Istituzioni scolastiche, sulla  base  delle indicazioni condivise con  la  Regione,  in  presenza  di  criticità rispetto  al  numero  di  mezzi  destinati  al  trasporto  scolastico dedicato, in relazione a un elevato numero di  studenti  iscritti  al servizio, determinerà le fasce orarie del trasporto,  non  oltre  le due ore antecedenti l'ingresso usuale a scuola  e  un'ora  successiva all'orario di uscita previsto. 

Colloqui genitori-insegnanti: preferibile la modalità in videoconferenza

Nell'ottica di limitare le possibilità di contagi, ed in particolare l'accesso alle strutture scolastiche, la Regione suggerisce di condurre i colloqui tra genitori e insegnanti prioritariamente in modalità videoconferenza o, quando ciò non sia possibile, telefonicamente. Nel caso in cui la direzione scolastica ritenga necessario il colloquio in presenza, si suggerisce la convocazione di un solo genitore, l'uso della mascherina da parte del genitore per l'intera permanenza all'interno della struttura scolastica e il rispetto delle indicazioni di igienizzazione delle mani.

Mensa: sospesi i sopralluoghi della Commissione di controllo

Per la durata dell'emergenza sanitaria sono sospesi i sopralluoghi dei componenti della Commissione Mensa presso i locali dove avviene la consumazione dei pasti e sono limitati i sopralluoghi presso i centri cottura. Diversamente, gli addetti ai controlli, sia per conto del Comune sia per conto delle altre autorità a ciò preposte, potranno effettuare sopralluoghi programmati presso tutti i locali interessati dal servizio,dalla preparazione al consumo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Caos Livorno, inizia l'esodo dei giocatori: Mazzarani, Maestrelli e Kasa i primi a lasciare il Coni

  • Tragedia in viale Boccaccio, volontario della Misericordia di Montenero muore a 73 anni dopo un incidente

  • Caos Livorno, tre croci e una testa di maiale sul campo dello stadio: "Pagherete tutto". Indagano i carabinieri

  • Venezia, movida irresponsabile con assembramenti, fumogeni e risse: gli interventi delle forze dell'ordine

  • Coronavirus Livorno, esercizi commerciali di vendita al dettaglio aperti dalle 6 alle 22: l'ordinanza di Salvetti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento