Allergia ai gatti: sintomi e rimedi

Tutti gli accorgimenti per vivere in serenità con i nostri amici felini

Insieme ai cani, i gatti sono gli animali da compagnia più amati dagli italiani. Molte persone, tuttavia, risultano allergiche a questi felini, manifestando sintomi come starnuti, lacrimazione e prurito appena si avvicinano all'animale. Comunemente si ritiene che sia il pelo a causare l'allergia, ma in realtà la vera responsabile è una proteina, chiamata Fel D1, contenuta nelle ghiandole sebacee e nella saliva del gatto. Questa molecola si deposita poi sul pelo provocando la reazione allergica.

Allergia ai gatti, i sintomi

I sintomi più comuni dell'allergia ai gatti sono:

  • lacrimazione abbondante;
  • starnuti;
  • naso che cola;
  • occhi arrossati.

Possono inoltre manifestarsi anche sintomi da contatto quali:

  • prurito;
  • arrossamento della zona attorno al graffio da parte di un gatto;
  • macchie su viso, collo o parte superiore del petto.

Allergia ai gatti, i rimedi per una serena convivenza 

Se non si vuole rinunciare alla presenza di un gatto in casa malgrado l'allergia, si possono mettere in pratica alcuni rimedi per ridurne i sintomi:

  • lavarsi le mani dopo aver toccato l'animale;
  • evitare tende e moquette, che rappresentano un vero e proprio ricettacolo di allergeni;
  • passare frequentemente l'aspirapolvere;
  • indossare una mascherina mentre si spolvera;
  • installare un depuratore d'aria;
  • lasciar pulire la lettiera a chi non soffre di allergia.

Se tali soluzioni non producono effetti, bisogna rivolgersi ad un medico, che, una volta verificata l'effettiva iperreattività, individuerà la terapia più adeguata. Questa può prevedere anche l'uso di farmaci come antistaminici o corticosteroidi, i quali permettono di ridurre i sintomi associati all'infiammazione in corso e controllare la rinite allergica. Altro tipo di terapia è quella ipo-sensibilizzante, detta AIT (immunoterapia allergene-specifica): affiancata all'assunzione di farmaci, è l'unica terapia in grado di indurre realmente una tolleranza immunologica al Fel D1, riducendo al minimo il rischio di un aggravamento della sintomatologia, in particolare quella respiratoria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

  • Coronavirus, meno contagi con più tamponi: 57 positivi tra Livorno e provincia, 962 in Toscana. Il bollettino di martedì 24 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento