Piazza Cavour, un cigno nero a spasso per il centro: flash impazziti dei passanti. FOTO

Inusuale presenza in centro nel pomeriggio di martedì 29 settembre. Ancora da chiarire come l'animale, preso in carico dalla Lipu, sia arrivato fin lì

Giovani, anziani, bambini, famiglie e… un cigno nero. Queste gli incontri di chi, nel pomeriggio di martedì 29 settembre, ha percorso le vie del centro passando da piazza Cavour. Qui, in un contesto insolito, è stato infatti avvistato l'animale, che, nel giro di pochi minuti, ha attirato l'attenzione dei passanti divenendo una vera e propria star: cellulare alla mano, il cigno è stato immortalato in foto e video da adulti e bambini, incuriositi da quella inusuale presenza. Alcune persone, avendone notato lo stato di disorientamento, hanno chiamato la Lipu, che ha subito provveduto a prendere in carico l'animale. Ancora da chiarire come il cigno sia arrivato fino alle vie del centro.

Lipu: "Le condizioni di salute dell'animale sono buone, mistero da dove sia arrivato"

"Le condizioni di salute dell'animale sono buone - fanno sapere dalla Lipu -, non ha ferite e non sembra avere particolari debilitazioni. Ora, però, sarà necessario fare degli esami di routine ed aspettare qualche giorno per fare una diagnosi completa. Quando lo abbiamo preso manifestava sintomi da stress, probabilmente causati dallo spavento nel vedersi circondato da così tante persone. Adesso, comunque, sta già meglio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da dove sia arrivato e come sia finito in centro - continuano dalla Lipu - è un mistero. Si tratta di una specie esotica e non selvatica, quindi possiamo ipotizzzare che sia scappato da qualcuno oppure che qualche soggetto, involontariamente o volontariamente, in questo caso in maniera illegale, lo abbia rimesso in natura. Se gli esami previsti nei prossimi giorni saranno positivi - sottolinea infine la Lipu-, l'animale verrà poi trasferito in una struttura consona e idonea ad accoglierlo. Appartenendo ad una specie esotica, non può infatti stare in natura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos Livorno, inizia l'esodo dei giocatori: Mazzarani, Maestrelli e Kasa i primi a lasciare il Coni

  • Delirio in Piazza Attias | Carabinieri e Municipale aggrediti da una cinquantina di ragazzini con calci, bastoni e pietre

  • Coronavirus Livorno, esercizi commerciali di vendita al dettaglio aperti dalle 6 alle 22: l'ordinanza di Salvetti

  • Venezia, movida irresponsabile con assembramenti, fumogeni e risse: gli interventi delle forze dell'ordine

  • Coronavirus: 45 nuovi positivi tra Livorno e provincia, 581 in Toscana. Il bollettino di giovedì 15 ottobre

  • Coronavirus Toscana, dal 18 ottobre i tamponi si possono prenotare online: ecco come fare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento