rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
social

Gabriele Bianchi, il sommelier livornese tra i primi cinque food influencer italiani: il riconoscimento di Forbes

Il maître classe 1995 è stato inserito nella speciale classifica dei top100 giovani leader del futuro: "Felicissimo ed orgoglioso"

Nuovo riconoscimento per Gabriele Bianchi. Il maître classe 1995 di Cecina, che nel 2019 si è aggiudicato il titolo di miglior cameriere d'Italia under 30, è stato consacrato dalla rivista Forbes come uno dei cinque nomi più influenti del food italiano. Bianchi, sommelier, influencer ed esperto nell'uso di tè, tisane e infusi nell'alta cucina, è stato infatti inserito dall'edizione italiana del prestigioso periodico economico nella speciale classifica dei top100 giovani leader del futuro insieme ad Andrea Lippolis, Edoardo Maggiori, Alessandro Rotolo e Lorenzo Sirabella. A premiare il cecinese il suo spirito di innovazione, che lo ha spinto a varcare una nuova frontiera del pairing e sdoganare alcune delle bevande più diffuse al mondo e dalla storia millenaria abbinandole sia con i piatti del fine dining contemporaneo che con le preparazioni italiane più tradizionali. Dall'anno scorso, inoltre, Bianchi ha lanciato il progetto "Rivoluzione Sala", attraverso il quale porta negli istituti alberghieri di tutta Italia un modello di sala alternativo.

"Sono felicissimo e realmente orgoglioso di questo risultato - afferma Gabriele Bianchi, oggi direttore di sala di Essenziale a Firenze e autore del libro "Cacio pepe e kombucha" in cui abbina dieci mostri sacri della cucina italiana a tè, tisane e kombucha -, in quanto contribuisce a valorizzare un settore come quello dell'accoglienza nella ristorazione, la cui primaria importanza non sempre viene riconosciuta".

Gabriele Bianchi, un marzo ricco di premi e riconoscimenti

Un riconoscimento che arriva in un mese già ricco di soddisfazioni per il cecinese, premiato nei giorni scorsi dalla guida "Spirito Autoctono" per il miglior Food Pairing "per la sua profonda e continua attenzione a tutto ciò che all'interno di un ristorante vada oltre il vino. Il suo lavoro sui fermentati e sui tè, ma in generale sul beverage a tutto tondo è encomiabile" .

Il prossimo fine settimana, inoltre, Bianchi riceverà uno speciale premio a Cortona nell'ambito della manifestazione Chianina & Syrah, mentre lunedì 28 marzo, nell'ambito del "Pitti Taste 2022 - Il salone del gusto" di Firenze, si terrà al cocktail bar Dome "Food Culture", la prima sfilata italiana dedicata al servizio di sala e cucina nella quale sfileranno i 24 capi tratti dalla collezione realizzata per Bianchi da La Casa della Divisa. A calcare la scena, in una vera e propria sfilata, saranno 12 tra camerieri e bartender presi sia dal territorio che di livello nazionale, ognuno dei quali indosserà due capi e sfilerà davanti a un parterre formato da un centinaio di invitati esclusivi tra giornalisti, trend setter, blogger, direttori d'hotel, F&B manager e ristoratori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriele Bianchi, il sommelier livornese tra i primi cinque food influencer italiani: il riconoscimento di Forbes

LivornoToday è in caricamento