social

Giorni della merla, leggende e credenze popolari

Il 29, 30 e 31 gennaio, secondo la tradizione, sarebbero i giorni più freddi dell'anno

Foto BresciaToday

Iniziano oggi, venerdì 29 gennaio, i cosiddetti tre "giorni della merla", ovvero quelle che, secondo la tradizione popolare, sarebbero le giornate più fredde dell'anno. Una credenza che, tuttavia, non ha solide basi scientifiche e che non corrisponde sempre alla realtà. In questo 2021, ad esempio, il 29, 30 e 31 gennaio, stando a quanto riportano le previsioni, non saranno affatto caratterizzati da temperature particolarmente rigide, almeno a Livorno, dove però il tempo dovrebbe rimanere incerto per l'intero weekend. 

Giorni della merla, la leggenda e credenze popolari

Sui giorni della merla esistono numerose leggende, tutte accomunate dalla presenza al loro centro della femmina del merlo. Secondo quanto si narra, la merla, che un tempo aveva un piumaggio bianco, andò a ripararsi all'interno di un camino per riscaldarsi e trovare rifugio dal freddo. Ciò fece sì che il suo manto, a causa della fuliggine, diventasse grigio, rimanendo poi di tale colore. La leggenda, quindi, spiega così in maniera favolistica il dimorfismo della livrea del merlo, bruna/grigia nelle femmine e nera brillante nel maschio.

Sempre secondo le tradizioni popolari, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella. Se al contrario sono caldi, la primaverà arrivera in ritardo. Anche in questo caso, però, non esistono evidenze scientifiche a suffragare tale ipotesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorni della merla, leggende e credenze popolari

LivornoToday è in caricamento