Scoglio della Regina, la meta prediletta di Maria Luisa d'Etruria

Lo stabilimento balneare, costruito nel 1846, fu uno delle mete preferite dei vacanzieri di tutta Italia. Oggi la sua struttura ospita un polo tecnologico e di ricerca

Lo Scoglio della Regina, uno dei luoghi più famosi di Livorno. Fu proprio qui, nella zona della Bellana, che sorse infatti uno dei primi stabilimenti balneari della città. Era il 1846 e il Bagno, costruito dal dottor Squarci (da qui il primo nome di Bagni Squarci) e al quale si accedeva dopo aver varcato un'alto cancello, divenne in breve tempo meta prediletta non soltanto dei livornesi, ma anche dei turisti italiani e stranieri che decidevano di trascorrere alcuni giorni di relax sul nostro lungomare. Livorno, tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, divenne infatti una delle destinazioni preferite dai vacanzieri, tanto da guadagnarsi la fama di "capitale europea delle vacanze estive".

Scoglio della Regina, le origini

Non tutti, però, sono a conoscenza di cosa si cela dietro il nome "Scoglio della Regina". Lo stabilimento fu così chiamato in quanto, nei primi anni del 1800, la sua scogliera fu frequentata dalla regina Maria Luisa d'Etruria, la quale, per evitare la folla e concedersi qualche momento di spensieratezza, si era fatta scavare una vasca naturale alimentata da acqua di mare. Un luogo ameno, tra i prediletti in assoluto della regina.

Mercato centrale, storia e curiosità di uno dei simboli di Livorno

Lo Scoglio della Regina oggi

Lo Scoglio della Regina, con il trascorrere del tempo, ha poi però perso il suo antico splendore, fino a versare in uno stato di quasi totale abbandono. Negli ultimi anni, tuttavia, sono stati condotti diversi interventi di recupero e la struttura, restaurata e ampliata, è stata destinata ad ospitare un polo tecnologico e di ricerca, anche se, ancora oggi, non mancano talvolta segnalazioni di degrado e sporcizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caos Livorno, società latitante: dei soldi nessuna traccia e i giocatori se ne vanno

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Serie C, Grosseto-Livorno 1-0: Sicurella beffa gli amaranto nel recupero

  • Coronavirus: 174 positivi e 5 morti tra Livorno e provincia, 1.892 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di sabato 21 novembre

  • Caos Livorno, Sicrea sul gruppo Carrano: "Non ha ancora pagato le nostre quote, restano 48 ore"

  • Coronavirus: 115 positivi e 2 morti tra Livorno e provincia, 1.929 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di domenica 22 novembre

Torna su
LivornoToday è in caricamento