Altri sport

Tokyo 2020, Montano d'argento: il livornese sul podio olimpico a 42 anni con la sciabola a squadre

Gli azzurri cedono in finale alla Corea del Sud per 26-45 . Lo schermidore amaranto trascinatore nella semifinale contro l'Ungheria

Foto Augusto Bizzi

Aldo Montano non finisce mai. Lo schermidore livornese, alla soglia dei 43 anni che compirà il prossimo 18 novembre, ha conquistato l'argento nella sciabola a squadreTokyo 2020 insieme ai compagni Luca Curatoli, Enrico Berrè e Luigi Samele. Il team azzurro, dopo aver superato ai quarti l'Iran per 45-44 e l'Ungheria in semifinale per 45-43, si è arreso alla Corea del Sud in finale per 26-45. Per Montano, alla sua quinta e chissà se ultima  partecipazione ai Giochi, si tratta della quinta medaglia olimpica dopo l'oro individuale e l'argento a squadre conquistati ad Atene 2004 ed i bronzi, sempre a squadre, di Pechino 2008 e Londra 2012. 

Montano, che non era sceso in pedana contro l'Iran, è stato assoluto protagonista in semifinale contro l'Ungheria, incontro nel quale ha sostituito l'infortunato Samele, rimasto vittima di un problema muscolare ai quarti, trascinando i suoi alla rimonta grazie alle affermazioni per 6-5 e 7-5 nei suoi assalti. Nella finalissima per l'oro, condotta fin dall'inizio dai coreani, lo sciabolatore livornese è stato invece superato rispettivamente per 0-5, 1-5 e 3-5 da Oh Sanguk, Kim Jung-hwan e Gu Bongil. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tokyo 2020, Montano d'argento: il livornese sul podio olimpico a 42 anni con la sciabola a squadre

LivornoToday è in caricamento