Hip Hop, Lorenzo Martelli sul tetto d'Italia: "Grande gioia, la dedica è per nonno Romano"

Il giovane livornese classe 1999 è salito sul gradino più alto del podio nella categoria Assoluti ai campionati italiani di Bologna

Nuovo successo per Lorenzo Martelli, figlio del campione di indoor rowing Mauro Martelli. Il giovane livornese classe 1999 si è aggiudicato la medaglia d'oro nella categoria Assoluti ai campionati italiani di Hip Hop, che si sono svolti lo scorso sabato 22 febbraio a Bologna. Un traguardo che permetterà a Lorenzo di partecipare ai prossimi campionati europei e che lo consacrano, ancora una volta, come uno dei volti più autorevoli nella disciplina.

Martelli: "Soddisfazione immensa, ho subito pensato a nonno Romano"

Un risultato che Lorenzo, raggiunto telefonicamente dalla redazione di LivornoToday, ha commentato così nel corso di un'intervista.

Ciao Lorenzo. Che gara è stata? E quali sono state le tue emozioni sul palco?

"È stata una gara interessante da un punto di vista competitivo, gli avversari erano di un livello abbastanza alto e mi hanno dato del filo da torcere. Io ero abbastanza tranquillo, l'esperienza acquisita mi ha insegnato a gestire meglio le emozioni, anche se poi, quando sali sul palco, un po' di 'strizza' c'è sempre".

Ma ti aspettavi la vittoria? Quali erano le tue aspettative prima della gara?

"L'ambizione era quella di provare a vincere, le aspettative erano quelle di arrivare almeno in finale: poi da lì diventa sempre un po' un'incognita. La maggior parte delle volte le finali le ho vinte e anche stavolta, fortunatamente, è andata bene. È stata una grande gioia".

A chi vuoi dedicare questo risultato?

"Innanzitutto a mio nonno Romano (venuto a mancare lo scorso 3 luglio, ndr), al quale avevo voluto dedicare la vittoria dei campionati italiani anche lo scorso anno: ho subito pensato a lui al termine della gara. Voglio poi ringraziare Fabio Marcucci e Mattia Capozzi, responsabili di Emozione Danza e dell'Academy of Excellence Hip Hop, le scuole presso cui mi alleno. Un grazie anche a tutti i miei insegnanti, i miei affetti e soprattutto ai miei genitori, che mi permettono di coltivare questa passione".

Ora gli Europei: cosa ti aspetti da questa esperienza?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi aspetto una grande competitività, soprattutto dalla Germania, che può contare sugli atleti della Dog Fam di P-Dog, uno dei nomi più importanti in questa disciplina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus: un morto e 10 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 184 in Toscana. Il bollettino di lunedì 23 marzo

  • Coronavirus: nono decesso e 22 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 238 in Toscana. Il bollettino di martedì 24 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento