Altri sport

Libertas Livorno 1947, ufficiale il divorzio con coach Garelli: attesa la firma di Fantozzi

La società ha annunciato la rescissione consensuale del contratto con il tecnico che ha sfiorato la promozione in A2. Al suo posto il 60enne storico capitano e bandiera gialloblu

Adesso è arrivata anche l'ufficialità: dopo una stagione esaltante con la promozione in A2 sfumata per un soffio, le strade della Libertas Livorno 1947 e di Gigi Garelli si separano. A comunicarlo è la stessa società di via Pera con una nota in cui si informa sulla "risoluzione consensuale del contratto con l'allenatore Luigi Garelli, al quale vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto nella stagione sportiva 2020-21". Un divorzio nell'aria ormai da giorni e che dovrebbe dare il via libera, già nelle prossime ore, alla firma di Alessandro Fantozzi quale nuovo coach amaranto. Per Fantozzi, si tratta di un ritorno a casa, nella sua Libertas, dove da giocatore, capitano e leader indiscusso del quintetto gialloblu scrisse le pagine più belle del basket livornese. A Gigi Garelli, oltre che il ringraziamento da parte della società, il saluto dei tifosi. 

Libertas Livorno 1947, Paolo Capitani è il nuovo direttore sportivo

Ieri, nel frattempo, è stato ufficializzato anche il nuovo direttore sportivo, il livornese Paolo Capitani reduce dall'esperienza in A2 con l'Eurobasket Roma. "La Libertas Livorno 1947 - si legge nella nota - è lieta di comunicare di aver raggiunto l'accordo con il direttore sportivo Paolo Capitani per la stagione 2021/22. Livornese purosangue, trascorsi pluriennali come allenatore di squadre di settore giovanile e senior, da sei anni ha iniziato il lavoro dietro la scrivania di direttore sportivo. Cinque stagioni nelle fila del Don Bosco, poi l'anno scorso il salto in A all'Euro Basket Roma che è arrivata in semifinale promozione, eliminata solo a gara-4 da Tortona che poi ha staccato il biglietto per la serie A contro Torino". 

Anche per Capitani si tratta dunque di un ritorno a casa, a Livorno: "È un grande onore - le sue prime parole - mettere il mio lavoro al servizio di un club che ha una storia meravigliosa e una proprietà solida, ambiziosa e proiettata verso il futuro. Ringrazio il presidente Consigli e tutti i soci per la fiducia accordatami. La nuova era del club richiederà poche parole, ma tanto lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libertas Livorno 1947, ufficiale il divorzio con coach Garelli: attesa la firma di Fantozzi

LivornoToday è in caricamento