rotate-mobile
Altri sport

Nogarin abbraccia i campioni della nazionale di nuoto

Il sindaco ha accolto i giovani nuotatori ma frena sulla possibilità di poter ospitare a Livorno i campionati italiani

Un incontro di alto profilo, quello avvenuto nella mattina di martedì 26 febbraio nella sala cerimonie del palazzo comunale. Il sindaco di Livorno Filippo Nogarin, assieme all'assessore allo sport Andrea Morini e al presidente del Coni livornese Giovanni Giannone, hanno accolto gli atleti della nazionale azzurra di nuoto, in città per una sessione di allenamenti. Presenti, assieme all'allenatore Stefano Morini, Ilaria Cusinato, vicecampionessa d'Europa nei 200 e 400 misti, Marco De Tullio, medaglia d'argento e di bronzo alle olimpiadi giovanili di Buenos Aires, Mattia Zuin, bronzo agli europei di Glasgow, e Domenico Acerenza, quarto sempre a Glasgow. Un parterre che avrebbe dovuto essere ancora più ricco, ma alcuni atleti hanno dovuto alzare bandiera bianca perché alle prese con malanni di stagione. 

Nogarin ha chiesto ai ragazzi quale fosse il loro desiderio per il futuro, ma a rispondere è stato Giannone: "Poter disputare i campionati italiani a Livorno". A cancellare le speranze però ci ha pensato l'allenatore Stefano Morini: "Purtroppo è impossibile, in quanto le norme federali prevedono che per poter ospitare eventi di tale portata vi siano a disposizione strutture da almeno 3 mila posti". Il sindaco ha però provato ad aprire uno spiraglio: "Stiamo lavorando al progetto della Cittadella dello Sport e cercheremo di poter fare qualcosa anche da questo punto di vista". E Livorno, città dalla ricchissima tradizione sportiva, meriterebbe in futuro una vetrina del genere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nogarin abbraccia i campioni della nazionale di nuoto

LivornoToday è in caricamento