rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Basket

Basket, serie B | Libertas Livorno - Junior Casale Monferrato 75-49. Andreazza: "Grande prestazione"

Il coach amaranto soddisfatto per la vittoria: "Qualche errore di troppo, ma nell'ultimo tempino siamo riusciti a sbloccarci

Qualche errore di troppo dall'arco dei tre punti, una buona dose di nervosismo che serpeggiava sul parquet, ma con la testa sempre dentro la partita. La Maurelli Libertas Livorno 1947 ha faticato tre quarti per mettere la testa prepotentemente avanti e asfaltare, nell'ultimo parziale, un Casale Monferrato alquanto ostico dentro e fuori dal perimetro. Due punti sudati, ma divario giusto alla fine (75-49) per una squadra, quella amaranto, che ha dimostrato ancora una volta di non perdere mai la bussola e che ha agganciato la Pielle sconfitta nel finale a Legnano.

"Abbiamo fatto una grande prestazione dopo una settimana difficile – ha detto coach Marco Andreazza a fine partita – ma quel che fanno la Pielle o altri non ci interessa più di tanto. Certo, guardiamo il risultato, ma finisce lì. Preferisco parlare di una vittoria importante arrivata con qualche difficoltà figlia del lavoro discontinuo fatto in settimana tra qualche acciacco e problemi di condensa che ci avevano fatto provare poche soluzioni. Nell'ultimo periodo siamo riusciti a sbloccarci, siamo rimasti sul pezzo con la testa e siamo riusciti a scardinare le loro scelte tattiche contro le quali qualcuno si era un po' incartato. Con pazienza, siamo riusciti a scavare un solco soprattutto perché abbiamo continuato a difendere e questa è stata la chiave della partita".

E alla fine sono bastate quelle 3-4 bombe di fila per spezzare l'equilibrio e prendere definitivamente il largo. "Canestri creati dal ritmo che avevamo alzato. Prima non entravano neanche i tiri aperti perché giocavamo sotto ritmo, tenendo troppo la palla in mano: bastavano quei 2 secondi in più per andare proprio dove voleva Casale. Nell'ultimo quarto la bomba di Forti a 5 secondi dalla fine del possesso ci ha sbloccato e tutto sommato abbiamo vinto bene e con pieno merito, anche perché siamo stati in controllo per 40 minuti".

Migliorata la circolazione di palla, la Libertas ha dilagato. "Avevamo già avuto buoni tiri non forzati, ma arrivavano fuori ritmo. Dovevamo muovere più velocemente la palla e non è un caso che alla fine i canestri siano arrivati quando abbiamo velocizzato la circolazione, muovendo meglio la palla".

Bene anche sotto le plance, seppur con un Fantoni a mezzo servizio. "Abbiamo perso qualche riferimento in attacco, ma anche il punteggio finale ci dice in maniera inequivocabile che siamo andati molto bene. Li abbiamo tenuti a 40 punti, gli ultimi 9 sono arrivati nei due minuti finali quando ormai la gara era chiusa. Possiamo solo essere contenti e guardare avanti con fiducia".

Pur nelle difficoltà, la Libertas non hai mai perso la testa controllando sempre la partita. "C'era un po' di nervosismo soprattutto nel primo tempo, ma siamo stati bravi a tenerli sempre a distanza di sicurezza. Un'altra prova di maturità superata, anche perché avevamo avuto dei problemini fisici oltre a Saccaggi ed eravamo arrivati a questa partita senza troppa sicurezza. Volevamo chiuderla prima – ha concluso Andreazza –, ma alla fine non abbiamo mai smesso di difendere e abbiamo dato l'accelerata giusta al momento opportuno".

Sciarpa roteata sopra la testa, sorriso enorme e l'abbraccio finale con i suoi ragazzi. Il presidente Roberto Consigli non ha contenuto l'entusiasmo come suo solito, festeggiando in mezzo al campo un'altra grande vittoria firmata Libertas Livorno. "Una bella vittoria, di un gruppo che in campo sta facendo grandi cose – ha rimarcato Consigli –. Ciò che emerge, è l'intensità con cui questi ragazzi giocano, in maniera molto più aggressiva degli avversari. E poi a fare la differenza è anche la classe dei singoli. Sono veramente contento perché stiamo dando continuità a questo tipo di atteggiamento. Siamo stati bravi a non perdere il carattere quando non entravano alcuni tiri aperti: siamo rimasti concentrati, sputando sangue in difesa e recuperando palloni su palloni, fino a trovare poi le bombe decisive. Dopo la sconfitta di Montecatini, questa squadra ha cambiato pelle difensivamente".

Pielle sconfitta a Legnano e agganciata al secondo posto. "Ora è presto per guardare la classifica, non siamo neanche a un terzo del campionato. La guarderemo tra un po', non c'è né da essere contenti se siamo in testa né da disperarsi se si è indietro. Un passo alla volta, l'importante è continuare a lavorare come stiamo facendo"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, serie B | Libertas Livorno - Junior Casale Monferrato 75-49. Andreazza: "Grande prestazione"

LivornoToday è in caricamento