rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Basket

C Gold, Don Bosco-Montale 73-68. Vittoria sofferta ma meritata

La squadra di Mori ha la meglio sugli avversari soltanto all'overtime al termine di una sfida non adatta ai deboli di cuore

Suda le proverbiali sette camice, ma alla fine il Don Bosco riesce a portare a casa due punti fondamentali per il futuro del proprio campionato. Lo fa al termine di una partita a dir poco emozionante, terminata dopo un supplementare nel quale i ragazzi di Marco Mori sono bravi a recuperare uno svantaggio di cinque punti. Quando tutto sembrava perduto, infatti, il Don Bosco infila un parziale di 10-0 che di fatto dipinge la partita di rossoblu.

La cronaca

In casa Don Bosco coach Marco Mori sceglie il quintetto composto da Creati, Stolfi, Korsunov, Calvi e Fantoni. Angella, l'allenatore di Montale, risponde con l'ex di turno Del Frate, Evotti, Magnini, Magni, Onuoha. L'inizio è sul filo dell'equilibrio, con le due difese che hanno la meglio sui rispettivi attacchi, tanto che dopo 6' 11” di gioco il punteggio è sull'8-6 per gli ospiti. Un margine che Magni e compagni confermano anche alla prima pausa. A raccontare il predominio delle difese sui rispettivi attacchi anche le percentuali del primo quarto: il Don Bosco tira con il 33 %, la stessa di Montale. A favore degli ospiti è invece la battaglia dei rimbalzi, per 16 a 6. In avvio di ripresa Pistoia tocca il massimo vantaggio, sul 19-13, ma il Don Bosco è bravo a colmare subito il break, impattando la partita a quota 21. Da lì in poi la partita si trascina sui binari di un equilibrio quasi perfetto, tanto che all'intervallo lungo a dividere le due squadre c'è un solo punto, in favore dei labronici. Anche le cifre di metà partita confermano le mani fredde delle due squadre: il Don Bosco tira con il 34 % (10/29), Montale addirittura con il 32 (12/38). In avvio di ripresa Fantoni e compagni stringono ancor più le maglie in difesa, concedendo ai rivali appena 5 punti, arrivando fino ad avere altrettante lunghezze di vantaggio. Montale però non ci sta, reagisce alla grande e con un parziale di 8-0 ribalta l'inerzia della gara, andando avanti di quattro lunghezze; break prontamente rintuzzato dai livornesi, con una conclusione dalla distanza di Ense ed una penetrazione di Fantoni. All'ultimo intervallo l'equilibrio è quasi perfetto; il tabellone del "PalaMacchia" recita 45-44 per Montale. I blu ospiti escono dai blocchi di partenza manco fossero Usain Bolt e dopo 3'44” dall'inizio del quarto finale vantano 9 punti di vantaggio, sul 55-46. Sembra il break decisivo, ed invece il Don Bosco infila un parziale di 5-0 che riapre i giochi. Da lì in poi è una continua alternanza di emozioni, con sorpassi e contro sorpassi, fino all'ultima azione: Milani si presenta in lunetta a 4” dalla fine, sbaglia il primo libero, realizza il secondo ed impatta la partita a quota 61. Nell'azione successiva il Don Bosco sbaglia due volte, con Korsunov prima e Ceparano poi, il canestro della vittoria e la partita prosegue ai supplementari. Cinque minuti di emozioni, nei quali Montale accumula cinque punti di vantaggio, prima del parziale rossoblù di 10-0 che regala al Don Bosco due punti di platino nell'economia del campionato.

Pallacanestro Don Bosco Livorno – Montale 73-68 (13-16, 31-30, 45-44, 61-61, 73-68)

Pallacanestro Don Bosco Livorno: Cecchi, Creati 10, Calvi 4, Ense 2, Bonaccorsi 11, Stolfi, Fantoni 12, Casarosa, Korsunov 20, Paoli, Ceparano 14. All. Mori, assistenti Venucci, Becagli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C Gold, Don Bosco-Montale 73-68. Vittoria sofferta ma meritata

LivornoToday è in caricamento