Basket, coppa Italia: Venezia-Brindisi 65-61, trionfo targato Livorno con coach Walter De Raffaele

La Umana Reyer, guidata dal livornese ex Libertas, conquista il titolo superando in finale il quintetto pugliese. Per il tecnico che fu vice di Fantozzi è il quarto titolo in carriera

L'allenatore dell'Umana Reyer Venezia, Walter De Raffaele

C'è un pezzo di Livorno, e anche qualcosa in più, nella finale di coppa Italia di pallacanestro vinta per la prima volta nella sua quasi centenaria storia dalla Umana Reyer Venezia. A guidare il quintetto lagunare nel successo per 73-67 contro la Happy Casa Brindisi (leggi la cronaca su VeneziaToday) c'era infatti Walter De Raffaele, livornese doc ormai da quattro anni head coach di una squadra riportata a trionfare anche in campionato.

Livorno piange Alberto Bucci, lo stricione dei tifosi: "Noi non ti dimenticheremo mai"

Per il 52enne allenatore nato e cresciuto a Livorno, vice di Alessandro Fantozzi in quella Libertas Livorno "scippata" dello scudetto da Milano in una finale di ormai 30 anni fa, si tratta del quarto successo in carriera, tutti ottenuti sulla panchina veneta (2 scudetti 1 Fiba Cup, 1 Coppa Italia). Venezia che, tra l'altro, annovera tra le proprie fila un certo Stefano Tonut, figlio d'arte di quell'Alberto oro europeo a Francia '83 e compagno di squadra proprio di De Raffaele nell'Enichem Livorno. 

Basket, coppa Italia: il tabellino della finale Venezia-Brindisi 73-67

Umana Reyer Venezia: De Nicolao 5, Chappell 7, Watt 17, Tonut 13, Mazzola 6; Bramos 12, Stone, Filloy, Cerella, Daye 13, Vidmar. N.e.: Casarin. All.: De Raffaele.
Happy Casa Brindisi: Banks 27, Martin 5, Brown 3, Thompson 6, Stone; Gaspardo 8, Sutton 5, Zanelli 7, Campogrande 6. N.e.: Ikangi, Guido, Cattapan. All.: Vitucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa fino al 4 dicembre, Giani: "Ancora un po' di pazienza, poi fino a Natale in zona arancione o gialla"

Torna su
LivornoToday è in caricamento