Basket

Basket, playoff serie B: Libertas Livorno - Bakery Piacenza 65-42. Toniato show, il sogno amaranto continua

La squadra di coach Garelli, trascinata da un devastante Luca Toniato, batte la Pallacanestro Piacentina e si guadagna con merito la bella per la promozione in A2. Gara 5 al PalaFranzanti mercoledì 23 giugno

Saremo anche ripetitivi a dire che questa Libertas Livorno non muore mai, ma tant'è. La Opus di coach Garelli supera 65-42 in gara 4 delle finali playoff di serie B la Bakery Piacenza del livornese Federico Campanella, riporta la serie sul 2-2 e si guadagna la "bella", in programma mercoledì 23 giugno alle 20 al PalaFranzanti, per giocarsi la promozione in A2. Un sogno, impensabile a inizio campionato, che continua grazie allo show di un devastante Luca Toniato, MVP della splendida serata al Modigliani Forum con 27 punti (7/12 da due, 4/5 da tre, 9 rimbalzi di cui 6 in attacco, 4 recuperi e 32 di valutazione finale).

+++ Libertas Livorno - Bakery Piacenza 65-42. Rivivi il LIVE +++

Ma il merito è di una squadra che non molla mai, difende con i denti annientando le bocche di fuoco biancorosse (appena 6 punti per il man of the match di gara 3, Marco Perin, e 2 di Vico con 1/12 al tiro) e gestisce finalmente con ordine l'enorme vantaggio accumulato a metà terzo quarto, quando si trova addirittura a +27. La festa inizia a due minuti dalla fine, sugli spalti partono cori per tutti i giocatori e gli sberleffi ai cugini piellini, che mercoledì tiferanno Piacenza sognando il derby nella prossima stagione. Ma Livorno, quella di fede amaranto-gialloblu, ha ancora 40' davanti prima di pensare al prossimo campionato: 40 minuti per scrivere un pezzo di storia del basket livornese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Libertas Livorno - Bakery Piacenza, la cronaca della partita

La partita prende subito la giusta piega dopo 5 minuti di equilibrio: a spezzarlo sono la prima bomba di Toniato che vale il 12-7 al 6', la successiva stoppata del numero 9 su Birindelli e i primi due punti di Castelli seguiti ancora da un appoggio al tabellone del solito Toniato (16-7). Al massimo vantaggio (21-9) sulla prima sirena si arriva con una bomba del "professor" Salvadori e un canestro di Ricci da 4 metri, quindi serve un time out di coach Garelli a inizio secondo quarto per tenere alta la concentrazione ed evitare il ritorno della Pallacanestro Piacentina. Ammannato si sacrifica, Forti ringhia sui play biancorossi, e Toniato mette ancora punti importanti per il +14 all'intervallo.

È lunga, lunghissima ancora perché Piacenza ha giocatori come Perin che in due minuti possono mettere 3 bombe e riaprire la partita, come due giorni prima quando chiuse da solo gara 3. E invece, in meno di due minuti, a piazzare un break di 9-0 con tre siluri dall'arco è un immenso Toniato che tra il 21' e il 23' firma il massimo vantaggio Libertas (42-17), prima di andare anche a +27 (48-21 con Ricci). Non c'è più storia, nonostante Udom (gran bel giocatore il classe 2000 piacentino) e Planezio provino a suonare la carica.

Al 34' siamo sul 63-48, la Libertas metterà dentro solo altri due punti, la Bakery giusto quattro: finisce 65-42 col Modigliani Forum in tripudio e i reciproci applausi tra le due tifoserie, encomiabili nel tifo incessante per tutta la partita. Mercoledì gara 5: la Libertas ci arriverà con 13 partite sulle spalle nei soli playoff, in pratica quanto un'intera stagione nelle leghe minori. La Bakery, con le sole 4 battaglie contro Livorno. Ma, a questo punto, più che le energie fisiche conteranno quelle mentali. E, chi ne avrà di più, partirà avvantaggiato negli ultimi 40' che valgono la promozione in A2.

20180328_132033

Libertas Livorno - Bakery Piacenza 65-42, il tabellino

Opus Libertas Livorno 1947 - Bakery Piacenza 65-42 (21-9, 10-8, 24-13, 10-12)

Opus Libertas Livorno 1947: Luca Toniato 27 (7/12, 4/5), Marco Ammannato 9 (2/3, 1/3), Leonardo Salvadori 8 (2/3, 1/4), Riccardo Castelli 6 (3/5, 0/4), Andrea Casella 5 (1/5, 1/4), Davide Marchini 5 (1/2, 1/3), Antonello Ricci 4 (2/5, 0/1), Francesco Forti 1 (0/2, 0/2), Matteo Bonaccorsi 0 (0/0, 0/1), Michael Del monte 0 (0/1, 0/1), Marco Salvadori 0 (0/0, 0/0), Gianni Mancini 0 (0/0, 0/0). All. Gigi Garelli.
Tiri liberi: 5 / 8 - Rimbalzi: 43 12 + 31 (Luca Toniato, Leonardo Salvadori 9) - Assist: 13 (Marco Ammannato, Andrea Casella 3)

Bakery Piacenza: Duilio Birindelli 11 (3/6, 1/1), Liam Udom 9 (3/7, 1/5), Marco Planezio 9 (0/3, 1/2), Marco Perin 6 (2/3, 0/1), Giovanni Gambarota 3 (0/0, 1/2), Sebastian Vico 2 (1/7, 0/5), Mark Czumbel 2 (1/1, 0/2), Michael Sacchettini 0 (0/6, 0/0), Edoardo Pedroni 0 (0/2, 0/5), Nicolò Guerra 0 (0/0, 0/0). All. Federico Campanella.
Tiri liberi: 10 / 12 - Rimbalzi: 33 10 + 23 (Liam Udom 11) - Assist: 6 (Liam Udom, Sebastian Vico 2)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, playoff serie B: Libertas Livorno - Bakery Piacenza 65-42. Toniato show, il sogno amaranto continua

LivornoToday è in caricamento