rotate-mobile
Basket

Basket, serie B | Pielle-Libertas, le pagelle del derby di Livorno: grinta Campori e Lo Biondo di ghiaccio, Fantoni delude

Finisce con il successo biancoblù che trovano i due liberi del numero 9 a 17" dalla fine. Benissimo anche Rubbini, mentre nel quintetto di Andreazza mancano i punti del centro livornese

Le incursioni di Rubbini, la grinta di Campori, la mano di ghiaccio di Lo Biondo. Sono queste le armi grazie alle quali la Unicusano Pielle ha fatto suo il derby di Livorno, battendo 61-59 la Libertas in una partita al cardiopalma decisa soltanto nei secondi finali. Quelli in cui il nove biancoblù, fino ad allora a segno soltanto dal perimetro, mette dentro due tiri liberi che bastano perché sulla sirena il tiro di Fratto si stampa sul tabellone e viene poi repinto fuori dal ferro evitando così l'overtime. Bene, tra i ragazzi di Andreazza, proprio il numero 4 amaranto e Sipala, mentre a deludere è il giocatore più esperto, Tommaso Fantoni, in campo appena 14 minuti conditi da molti errori al tiro. 

Pielle-Libertas 61-59, rivivi il live della partita

Pielle-Libertas, le pagelle del derby di Livorno  

UNICUSANO PIELLE LIVORNO

Rubbini 7: Indemoniato nel primo tempo dove mette a referto tutti i suoi 15 punti. Poi cala nella ripresa quando viene sistematicamente raddoppiato, ma il suo impatto e la gestione degli ultimi palloni sono determinanti nel successo piellino

Campori 7,5: faccia tosta come poche se ne vedono in serie B, lotta su ogni pallone e quello conquistato a terra in tuffo nella prima parte di gara è roba da far esaltare anche il più pacato dei tifosi biancoblù

Piazza 6,5: in ombra tutta la partita, il professore si sveglia con la bomba che vale il 59-59. In un derby, basta e avanza

Lo Biondo 7,5: a volte ti chiedi se sia o meno in campo. Gioca in punta di piedi, capisce che dentro il perimetro faticherebbe come mai, e allora il buon Lo Biondo si piazza sull'arco e mette tre siluri devastanti. Senza contare i due liberi che valgono il successo 

Lenti 6: ti aspetti il duello con Fantoni, e invece Andreazza gli piazza addosso Fratto. Tante sgomitate sotto canestro, alla fine ne esce senza troppi lividi

Diouf 6: meno esplosivo del solito, non riesce ad esaltarsi come di consueto. Quel rimbalzo d'attacco e canestro in mezzo a tre maglie amaranto è comunque il gesto atletico più bello della partita

Almansi 5: il bomber stecca all'appuntamento più importante della stagione. Solo un canestro dalla lunga distanza e un 2/10 complessivo in 18 minuti di sofferenza

Graziani 6: preso per sostituire Loschi, non ci si può certo aspettare lo stesso apporto dell'esterno piellino in fase offensiva. Ma dietro si fa valere eccome.

Paoli e Di Sacco sv: giocano rispettivaente 5 e 4 minuti, troppo poco per valutarli ma scendono comunque in campo senza paura

All. Cardani 7,5: capisce come e quando vincere la partita privandosi di Almansi nei momenti topici e piazzando Lo Biondo sull'arco per liberare meglio l'area e avere un'arma in più sul perimetro. È la chiave di volta di una partita improntata su una grande difesa che annienta le bocche di fuoco libertassine 

Basket serie B | Pielle-Libertas, tutte le immagini del derby

MAURELLI GROUP LIBERTAS LIVORNO 1947

Forti 5: il capitano sente la partita come nessuno e la Libertas fatica a girar palla come vorrebbe. Piazza la bomba che ammazzerebbe la partita un secondo dopo lo scadere dei 24", le altre tre vanno fuori misura

Lucarelli 6: da lui ti aspetti sempre qualcosa in più, e quel qualcosa in più sono due siluri che consentono alla Libertas di rimanere in partita fino alla fine. Dove, però, anche lui si perde nella confusione generale

Sipala 6,5: fosse entrato il tiro da tre a 2" dalla fine meriterebbe almeno un punto in più. Bravo a trovare punti importanti, una certezza in difesa, manca solo il guizzo finale del grande campione

Saccaggi 6: mezzo punto in più perché gioca in condizioni precarie e trova comunque il modo di far male alla Pielle, ma quella palla persa pestando la riga di fondo a 28" sul 59-59 è la condanna della Libertas 

Ricci 5,5: Amos non riesce a trovare gli spazi, stretto tra le maglie della difesa piellina. Mette la bomba del +3 a 2' dalla fine, troppo poco per un giocatore del suo calibro  

Bargnesi 5,5: l'eroe del successo con Vigevano non riesce a ripetersi, gravato di falli fin dai primi istante in cui entra in campo. Con lui sul parquet la Libertas è un'altra cosa, ma non riesce a gestire la foga e si accomoda in panchina con 5 falli giocando appena 13'.

Fantoni 5: l'uomo che dovrebbe prendere in mano la squadra nei momenti difficili delude nella partita più importante di questo primo terzo di stagione. Sbaglia canestri facili da sotto, si innervosisce e non resta in campo più di 13 minuti in cui si carica di falli. 

Fratto 6,5: lui è un altro di quelli che nella lotta si esalta come pochi.Bersaglio dei tifosi piellini,.porta in dote qualche punto in meno del solito ma una grande sostanza nel pitturato 

All. Andreazza 5: tenere il punteggio basso e non far correre la Pielle poteva essere una strategia vincente. E invece non basta per battere la Unicusano, ma qualche colpa va data anche al tecnico veneto che non trova le soluzioni migliori per gestire i 7 punti di vantaggio a 5' dalla fine. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, serie B | Pielle-Libertas, le pagelle del derby di Livorno: grinta Campori e Lo Biondo di ghiaccio, Fantoni delude

LivornoToday è in caricamento