rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Basket

Basket, serie B | Libertas devastante all'esordio, Andreazza: "PalaMacchia elettrizzante, grande entusiasmo da far crescere ancora"

Il coach veneto degli amaranto dopo il successo per 87-46 contro Pavia: "I giocatori hanno sentito il fattore campo. Ringrazio i nostri tifosi, mi auguro che prestazioni simili portino sempre più persone al palazzetto"

+++ RIVIVI IL LIVE DI LIBERTAS LIVORNO - OMNIA BASKET PAVIA +++

Una dimostrazione di forza notevole, sei uomini in doppia cifra e una solidità che dice molto delle intenzioni della Libertas Livorno 1947. Asfaltata Pavia (87-46) dopo un avvio un po' contratto, è bastata una fiammata tra primo e secondo quarto per indirizzare la partita e poi spazzare via gli ospiti lasciando le briciole agli avversari nella ripresa. Coach Marco Andreazza può essere soddisfatto di questo debutto al PalaMacchia. "Un po' di tensione iniziale che non ha compromesso niente - sottolinea a fine gara l'allenatore degli amaranto -, anche perché erano tutti tiri aperti che non sono entrati ed ho aspettato a chiamare time out. Ambiente nuovo, elettrizzante, la prima di campionato, poi ci siamo sciolti e nel secondo tempo c'è stata voglia di scavare il solco azione dopo azione e di tenere Pavia a debita distanza. Il margine alla fine si è ampliato anche oltre misura, ma la cosa più bella è la pazienza che non ci ha fatto disunire all'inizio e questo grande pubblico che tutti ci aspettavamo: ringraziamo i nostri tifosi e ci auguriamo che prestazioni simili servano anche a portare sempre più gente al palazzetto".

Giocare al PalaMacchia è senz'altro diverso che farlo al PalaModigliani, con differenze in positivo e in negativo. "Intanto al debutto lo scorso anno persi al Modigliani e qui ho vinto - scherza Andreazza -. È accattivante per un giocatore un ambiente simile e più raccolto, i ragazzi hanno sentito il fattore campo e dobbiamo far tesoro di questo entusiasmo per farlo crescere ancora". La cosa che forse è piaciuta maggiormente della Libertas è la grinta fino alla fine della contesa: sul +29 abbiamo visto una difesa alla morte con palla recuperata e contropiede. "Siamo in missione: ogni partita deve essere un mattoncino in più, una storia che ci stiamo scrivendo addosso. Siamo una squadra rinnovata per 8 decimi e non possiamo perdere tempo o snobbare gli avversari. Anche negli ultimi minuti, con grande rispetto per gli avversari, abbiamo onorato la partita fino all'ultimo possesso".

libertas Pavia-4

Libertas Livorno - Riso Scotti Pavia 87-46, la cronaca e il tabellino della partita

Nonostante la larghissima vittoria, Andreazza non ha mai sorriso durante i 40 minuti dell'incontro. "Abbiamo un solo obiettivo da raggiungere e lasciamo i sorrisi nello spogliatoio: durante la partita non è nel mio stile sorridere. Mi ha fatto piacere il coro dei tifosi, andiamo a casa contenti con tante cose che si possono migliorare ma già con un entusiasmo che dobbiamo portarci dietro per i momenti di difficoltà che comunque arriveranno. Pavia è una squadra che oggi era in grande difficoltà anche numerica, ma che alla lunga darà del filo da torcere a tante squadre, soprattutto in casa loro".

Rispetto alla Supercoppa, in cosa è migliorata la Libertas? "Abbiamo un feeling reciproco che ci permette di restare sereni anche nelle difficoltà. Siamo andati sotto 13-4 e in un attimo il divario sarebbe potuto aumentare di altri 4-5 punti, che poi sarebbe stato difficile da recuperare. Invece abbiamo fatto un parziale di 15-0 rimettendo la gara su un binario giusto. Rischierò di essere noioso, ma la grande coesione tra i ragazzi è la cosa che mi fa più piacere di questo primo mese e mezzo di preparazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, serie B | Libertas devastante all'esordio, Andreazza: "PalaMacchia elettrizzante, grande entusiasmo da far crescere ancora"

LivornoToday è in caricamento