rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Basket

Serie C Gold, sorride solamente il Don Bosco

Nella terza giornata del girone di ritorno, il quintetto di Mori è l'unico che coglie i due punti. Sconfitte per Pielle e Libertas

Nella terza giornata del girone di ritorno della serie C Gold sorride solamente il Don Bosco che ha la meglio sul Montevarchi. Sconfitta amara per la Pielle che cede per sole tre lunghezze mentre la Libertas non può nulla contro Firenze. 

Pallacanestro Don Bosco Livorno – Fides Montevarchi 71-69 (22-16; 25-17; 13-19; 11-17)
Pallacanestro Don Bosco Livorno:
Barzacchi, Cecchi, Creati 6, Calvi 7, Ense 2, Bonaccorsi 5, Stolfi 11, Fantoni 18, Bechi, Korsunov 17, Paoli 3, Ceparano 2. All. Marco Mori, vice Jacopo Venucci ed Alessandro Becagli
Montevarchi: Daniel 7, Caponi 8, Sereni T. 19, Neri 2, Baldinotti, Falsini 8, Malatesta 4, Bonciani 12, Giulavogui 3. N.E.: Masini e Sereni F

Secondo successo interno consecutivo per il Don Bosco. Dopo aver regolato San Vincenzo, i ragazzi di Marco Mori riservano lo stesso trattamento anche a Montevarchi, bissando così il successo della gara di andata. Lo fanno dopo 40' nei quali mantengono costantemente la guida della partita, sia pure senza mai riuscire a mettere in cantiere il break decisivo, tanto che a 1'39” dalla fine la partita è ancora in equilibrio quasi perfetto, sul 69-68. Equilibrio che rimane fino alla sirena finale, che premia il Don Bosco sul 71-69. 
Il coach Don Bosco, Marco Mori, schiera in quintetto Creati, Stolfi, Korsunov, Calvi e Fantoni. Montevarchi replica con Yerandi, Caponi, Baldinotti, Malatesta e Neri. L'equilibrio dura solo nei primissimi minuti di gioco, poi il Don Bosco ingrana le marce alte stampando un parziale di 11-2 che regala ai labronici 8 punti di vantaggio, sul 16-8. Un margine che rimane sostanzialmente inalterato fino al termine del primo quarto. In avvio del secondo tempino i rossoblu di casa sgommano, mettono in cantiere un parziale di 10-3 che li lancia a +13, sul 32-19. Montevarchi prova a tenere botta, ma a metà partita la partita è ormai indirizzata verso i rossoblu, che vanno all'intervallo lungo con un vantaggio di 14 punti, sul 47-33. In avvio di terzo quarto, però, si inceppa l'attacco del Don Bosco; per Stolfi e compagni solo 3 punti nei primi 5' di gioco, anemia offensiva che permette a Montevarchi di arrivare fino a -5, sul 50-45, a 4' dall'ultima pausa. Marco Mori chiama la difesa a zona, una 2-3 molto aggressiva, ed i frutti arrivano subito: i labronici stampano un parziale di 9-0, riportando il vantaggio fino al +14, poi ridotto da Montevarchi con un veemente finale fino al -8 dell'ultima pausa, sul 60-52. In avvio di ultimo tempino sono le difese ad aver la meglio sui rispettivi attacchi; il Don Bosco segna appena 4 punti in 5' ed i gialloverdi ospiti, nonostante tre infrazioni di passi in fase di attacco, si avvicinano fino al -5. E' il prologo di un finale al cardiopalma, tanto che a 1'39” dal termine, il tabellone del "PalaMacchia" recita solo un punto di vantaggio per i padroni di casa, sul 69-68. Si entra nell'ultimo minuto con il Don Bosco avanti di due, Malatesta sbaglia entrambi i tiri liberi, Ceparano ruba palla, Creati sbaglia in penetrazione e a 10” dalla fine Sereni, dalla lunetta, ha l'opportunità di impattare la partita, ma il numero 7 ne mette uno soltanto, lo stesso fa Fantoni e poi Montervarchi perde palla, consegnando così al Don Bosco due punti di platino.

Pallacanestro Agliana - Pielle Livorno 66-63 (27-19; 9-13; 12-10; 18-21)
Pallacanestro Agliana:
Zaccariello 3, Bogani 11, Rossi 28, Sollitto 7, Limberti, Razzoli 2, Nieri 5, Tuci 6, Salvi 4. N.E.: Bettazzi, Biagioni e Cantré
Pielle Livorno: Creati 11, Burgalassi 2, Malvone 2, Navicelli 3, Bertolini 16, Dell'Agnello 7, Falconi 13, Benini 9. N.E. Di Sacco, Marrucci. Coach Mori 

Sconfitta amara ma giusta per la Pielle che continua a mantenere il secondo posto ma vede allontanarsi sempre di più la capolista Firenze. Sul parquet di Agliana, il quintetto di Mori paga a caro prezzo un avvio di gara decisamente sotto tono con i padroni di casa capaci di chiudere il primo tempino avanti di 7 punti. Nel secondo quarto tuttavia Bertolini suona la carica (16 punti totali per lui) e la Pielle riesce a ridurre il gap dai suoi avversari andando all'intervallo lungo sotto di quattro lunghezze (32-36). Al rientro in campo la partita si gioca punto su punto. Agliana riesce a mantenere a debita distanza la squadra di Mori e così accade fino alla sirena. Grande rammarico tra le fila di Dell'Agnello e compagni soprattutto per i tanti errori dalla lunetta (6 su 14). 

Libertas Liburnia - Pino Dragons Basket Firenze 59-83 (10-23; 14-18; 10-26; 25-16)
Libertas: 
Bernardini 2, Fiore 2, Salazar Creme 19, Viacava, Armillei 8, Minuti, Ferretti 2, Granchi 8, Bianchi, Dulovic 2, Sacchelli 14, Tasca 2
Firenze: Filippi 15, Passoni 8, Goretti 15, Poltroneri 16, Marotta 2, Merlo 18, Forzieri, Zappia 1, Corradossi, Verrigni 6, Neri 2

Al cospetto di una squadra davvero forte, ancora imbattuta, nettamente (e meritatamente) prima in classifica, capace di scavare, in graduatoria, un solco profondo sulle altre pretendenti alla promozione in B, era ben difficile fare di più. La Libertas Liburnia Livorno, in casa, nel terzo turno del girone di ritorno di C Gold, non è riuscita, contro la validissima capolista Enic Pino Dragons Firenze, a ribaltare il pronostico chiuso. Sarebbe stato durissimo fermare la marcia dei gigliati anche in caso di formazione al gran completo. Ma il compito, nell'occasione, è stato ancora più impossibile per i gialloblù, privi dell'acciaccato Lombardi (alle prese con problemi ad un ginocchio: rientrerà forse nel prossimo turno) e con Djulovic reduce da un forte mal di gola (il lungo serbo, in settimana, aveva effettuato solo la seduta del venerdì). Il punteggio finale di 59-83 premia i fiorentini, ma non umilia i padroni di casa, che continuano a mostrare incoraggianti segnali di crescita. In attacco, buona prova fornita da Salazar (19 punti e 8 rimbalzi per il validissimo cubano) . Di sostanza pure la prova di Granchi, il lungo, classe 99', tra i più 'anziani' dei giocatori gialloblù andati sabato a referto, ottima anche la gara di Sacchelli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C Gold, sorride solamente il Don Bosco

LivornoToday è in caricamento