Calcio

Eccellenza, Perignano-Armando Picchi 4-1: i biancoamaranto cedono con l'onore delle armi

Diverse occasioni da ambo le parti al "Matteoli". La capolista prende il sopravvento solo nel finale

L'impresa non riesce, ma la prestazione non è mancata. Nella ventitreesima giornata di Eccellenza girone A l'Armando Picchi incassa un 4-1 decisamente severo sul campo della capolista Fratres Perignano. Partenza sprint dei padroni di casa, che sbloccano il punteggio al 3' con un bolide di Niccolai e sfiorano il raddoppio con una traversa dell'ex Campo. Superata la sfuriata avversaria, i biancoamaranto cominciano a prendere campo e solo un ottimo intervento di Borghini nega il gol a Carlotti. Il numero 9 livornese riesce comunque a trovare la rete del pareggio allo scadere dei primi 45' con un'incornata su assist di Quilici. Al rientro dall'intervallo il Perignano torna a spingere. All'incedere dell'ora di gioco Di Paola firma il nuovo sorpasso dei rossoblù su cross di Cornacchia. Il Picchi accusa il colpo ma non molla e sfiora il pari con Rossi, il quale si divora una clamorosa occasione davanti a Borghini. Nel finale sale in cattedra Sciapi, che chiude i conti con una doppietta e sancisce la tredicesima sconfitta stagionale per gli uomini di Sena, attesi nel prossimo turno da un altro match proibitivo contro il Cenaia.

Fratres Perignano - Armando Picchi 4-1, il tabellino della partita

FRATRES PERIGNANO: Borghini, Lucarelli, Falleni, Genovali, Aliotta, Chiodi, Campo, Niccolai, Di Paola, Doveri, Sciapi. A disp.: Menicagli, Pennini, Giorgi, Carani, Pecci, Cornacchia, Fiumalbi, Kthella, Ganetti. All.: Niccolai

ARMANDO PICCHI: Selmi, Del Bravo, Bani, Taddei, Petri, Borboryo, Pruneti, Quilici, Carlotti, Rossi, Bindi. A disp.: Graziosi, Polese, Bonsignori, Gattai, Cirri, Bellerini, Giusti, Gargani, Loizzo. All.: Sena

Arbitro: Raciti di Siena

Reti: 3' Niccolai, 44' Carlotti, 58' Di Paola, 78' Sciapi, 88' Sciapi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, Perignano-Armando Picchi 4-1: i biancoamaranto cedono con l'onore delle armi
LivornoToday è in caricamento