rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Calcio

Finale playoff Eccellenza | Pomezia-Livorno 7-5 dopo i rigori, le pagelle: disastro collettivo

Gli amaranto rimangono in Eccellenza: prestazione priva di carattere e orgoglio quella degli uomini di Angelini

Disastro amaranto. Il Livorno cede ai calci di rigore al Pomezia (2-1 al termine dei tempi supplementari) e rimane in Eccellenza. Una debacle totale e inattesa.

Giocatori contestati a fine gara: "Indegni, via la maglia"

Pulidori 6,5: incolpevole sui gol, tiene a galla i suoi con una parata super nel secondo tempo supplementare. Neutralizza anche due rigori, ma non basta.  

Palmiero 4: in confusione totale. Dalla sua parte il Pomezia affonda ogni volta che spinge. Prestazione disastrosa. (56' pt Petronelli 4,5: a differenze delle ultime uscite, non riesce a trovare la giocata che riesca a mettere in difficoltà la difesa avversaria. Fallisce dal dischetto).

Giampà 5: sul luogo del delitto in occasione del gol di Teti che sblocca la partita. Traballa di fronte ai possenti attaccanti rossoblù (46' Ghinassi 5,5: meglio dell'ex Prato, anche perché il Pomezia, dopo il primo tempo, raramente si fa vedere in avanti. Sbaglia però dal dischetto).

Russo 5: stranamente disattento, nel finale dei tempi regolamentari è costretto a ricorrere al fallo da ultimo uomo per fermare Massella.

Giuliani 5,5: non riesce ad arrivare sul fondo con la consueta facilità. Dopo l'espulsione di Russo si adatta a fare il centrale.

Gargiulo 4,5: fa il compitino. Ma in partite come queste non basta.

Apolloni 6: combatte e, con astuzia, si guadagna il rigore poi trasformato da Vantaggiato (54' Gelsi 5: non incide, a differenza di quanto accaduto nella partita di andata. Non dà quel cambio di passo che si immaginava Angelini).

Pecchia 5: in mezzo al campo perde i consueti punti di riferimenti, sulla fascia ritrova le consuete sicurezze, ma l'ingresso in campo di Manga lo mette in non poca difficoltà.

Frati 5: un passo indietro rispetto alla gara di andata. Sfortunato quando, nella ripresa, centra la traversa di testa (81' Ferretti 5: spreca una buona occasione sul tramonto dei tempi regolamentari).

Torromino 4,5: per qualità tecniche e fisiche sarebbe da fuori categoria, eppure non riesce ad incidere. Da lui, in una finale, ci aspettavamo decisamente di più (93' Panebianco 5: anonimo, come troppo spesso gli è capitato in stagione).

Vantaggiato 4,5: trasforma il penalty durante i tempi regolamentari, ma fallisce quello, ben più pesante, nella coda finale. Il triste epilogo di una buona stagione chiusa con la spia della riserva accesa.

Angelini 3: doveva portare in D quella che, a detta di tutti, è una corazzata. Non ci è riuscito. Un fallimento sportivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale playoff Eccellenza | Pomezia-Livorno 7-5 dopo i rigori, le pagelle: disastro collettivo

LivornoToday è in caricamento