rotate-mobile
Calcio

Us Livorno, il ritorno di Luci: "Mio figlio è malato, non potevo restare lontano da casa"

Il centrocampista, che nei giorni scorsi ha rescisso il contratto che lo legava alla Carrarese, ha svelato i motivi del suo addio ai marmiferi: "Devo stare accanto a mia moglie in questo momento. Il sogno per il 2022? Che si trovi una cura"

"Dovevo tornare a casa, mio figlio Marco ha una malattia degenerativa che ad oggi non ha cure e crescendo ha bisogno di maggiori attenzioni. Era giusto che mia moglie non affrontasse tutto questo da sola". Così Andrea Luci, che la scorsa settimana ha rescisso il contratto con la Carrarese, ha spiegato al TgR Rai Toscana la sua decisione di lasciare i marmiferi per tornare a vestire la maglia del Livorno, da lui già indossata per dieci stagioni dal 2010 al 2020. Una scelta di vita, che ha messo al centro sì l'amore per i colori amaranto, ma anche, e soprattutto, quello per suo figlio, affetto dalla fibroplasia ossificante progressiva. "Il mio sogno per il 2022 è che possano finalmente trovare una cura", ha dichiarato il giocatore classe 1985.

Luci: "Sogno una cura per mio figlio"

"Avrei voluto finire la stagione alla Carrarese, ma per motivi familiari dovevo tornare a casa - ha affermato Luci -. Mio figlio Marco ha la Fop e, crescendo, ha più bisogno e dobbiamo stargli più vicino. Era giusto che mia moglie non affrontasse queste cose da sola, ma che ci fosse anche io. Io, come ho sempre detto, avrei voluto finire la carriera al Livorno: l'anno scorso, purtroppo, la società ha deciso di non tenermi ed ho dovuto cambiare aria: per me, dopo dieci anni di cui nove da capitano, è stato un grosso dispiacere visto che ho sempre detto che avrei voluto finire la mia carriera in amaranto".

"Adesso - ha aggiunto - non ho di fronte a me tanti anni come calciatore e mi piacerebbe smettere con il Livorno tornato almeno tra i professionisti. Il mio sogno più grande per il 2022, però, è che possano trovare una cura per la malattia di cui soffre mio figlio, in modo che possa stare meglio e fare anche lui una vita più tranquilla e più serena".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Livorno, il ritorno di Luci: "Mio figlio è malato, non potevo restare lontano da casa"

LivornoToday è in caricamento