Calcio

Us Livorno, che entusiasmo alla presentazione. Toccafondi: "Ecco perché siete diversi". E Protti canta l'inno. Video e foto

Circa 1.500 tifosi hanno affollato la tribuna centrale dello stadio per caricare la squadra in vista della nuova stagione. Il tecnico Buglio: "Vi regaleremo quello che vi aspettate"

Se qualcuno di passaggio a Livorno fosse transitato per caso nella zona dello stadio verso le 19 di giovedì 23 settembre, avrebbe pensato che ci fosse in corso una partita. E se quella persona non avesse neanche avuto conoscenza del mondo del calcio, avrebbe probabilmente pensato che quella partita fosse di un campionato importante, magari addirittura Serie A, o quanto meno Serie B. Ed invece era soltanto la presentazione di una squadra che quest'anno, dopo il naufragio della precedente società, militerà nel campionato di Eccellenza.

Us Livorno, l'entusiasmo dei tifosi: cori e fumogeni alla presentazione di squadra e società. Video

Sì, perché a Livorno, malgrado la categoria, si respira un'aria che non si respirava da tempo. E circa 1.500 tifosi, se non di più, hanno affollato la tribuna dell'Ardenza per incitare gli amaranto alle porte della nuova stagione, che inizierà ufficialmente domenica 26 settembre con la sfida di Coppa Italia contro l'Armando Picchi.

Toccafondi: "Ecco perché siete diversi. Vantaggiato e Torromino arriveranno"

"Ecco perché quando sono arrivato qua ho detto che siete diversi", ha detto il presidente Paolo Toccafondi osservando lo spettacolo sugli spalti, colorati da bandiere e fumogeni e meravigliosamente rumorosi. "Sono passati soltanto quaranta giorni da quando sono qui ed è bellissimo veder rinascere questa passione", ha aggiunto il patron, che ha poi rassicurato i tifosi sulla situazione di Daniele Vantaggiato e Giuseppe Torromino: "Tra pochi giorni avremo la possibilità di abbracciare questi ragazzi".

È stata poi la volta di Igor Protti, tornato a Livorno nelle vesti di club manager ed accolto da un boato: "Ci aspettano dure battaglie, ci sarà da combattere contro tutti, ma noi siamo pronti. Sono più emozionato adesso di quanto c'è stata la presentazione in Serie A". Ad infiammare ulteriormente la folla ci ha poi pensato anche il tecnico Francesco Buglio: "Sono venuto con grande carica, so cosa mi aspetta. Sono sicuro che alla fine vi regaleremo quello che vi aspettate".

Mazzoni: "Vogliamo riprenderci ciò che ci è stato tolto"

Tra i giocatori il più acclamato è stato Luca Mazzoni, deciso a rimettersi in gioco dopo aver scontato la squalifica per doping: "Mi reputo una persona fortunata ad essere qui oggi. Far parte di questo gruppo e poter tornare a calcare l'erba di questo campo è bellissimo. Abbiamo un obiettivo e dobbiamo raggiungerlo: vogliamo riprenderci ciò che ci è stato tolto".

Ma l'immagine più bella arriva al termine della presentazione: dagli spalti parte l'inno, Protti prende in mano il microfono e si unisce al coro dei tifosi. È il simbolo del senso di appartenza ritrovato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Us Livorno, che entusiasmo alla presentazione. Toccafondi: "Ecco perché siete diversi". E Protti canta l'inno. Video e foto

LivornoToday è in caricamento