rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Calcio

Pro Livorno, nasce il centro di formazione promosso dall'Empoli

È il primo centro di questo tipo promosso a livello nazionale dalla società azzurra. Il ds Braccini: "Un salto di qualità importante. La rottura col Livorno? Scelta loro..."

Un centro di formazione di primo livello, quello nato ufficialmente giovedì 7 marzo. La Pro Livorno Sorgenti ha annunciato la formazione del "Pro Livorno Sorgenti Empoli Elite Center", il primo centro promosso a livello nazionale dalla società azzurra. Un progetto che dà lustro alla società livornese, che ha stipulato un accordo valido fino al 30 giugno 2020 con uno dei club più all'avanguardia nel panorama giovanile. All'incontro, al quale a causa di un imprevisto non ha potuto partecipare la vicepresidente dell'Empoli Rebecca Corsi, erano presenti numerosi personaggi di spicco, tra cui Claudio Calvetti, responsabile del settore giovanile degli azzurri, Davide Caliaro, responsabile del progetto Empoli Academy, Luciano Schiano, presidente della Pro Livorno Sorgenti, e Piero Ceccarini, responsabile dei rapporti con le società professionistiche della PLS. 

Proprio Ceccarini ha preso per primo la parola, sottolineando l'importanza dell'evento: "È un appuntamento al quale tenevamo molto, che ci inorgoglisce proprio nell'anno in cui festeggiamo il centenario. Conosciamo tutti la tradizione del settore giovanile dell'Empoli, che può vantare strutture all'avanguardia. È un accordo che può farci crescere da ogni punto di vista, da quello tecnico a quello comportamentale. Adesso aumentano le responsabilità per tutti noi".

Anche Calvetti ha ribadito la rilevanza dell'accordo: " Per noi questo è un evento di grandissima importanza. La nostra società ha fatto del settore giovanile il proprio punto di forza, grazie alla lungimiranza del nostro presidente: i club delle nostre dimensioni devono dedicare una parte importante del fatturato al settore giovanile se vogliono rimanere ad alti livelli, cercando di portare giovani calciatori in prima squadra. E i risultati stanno arrivando, visto che sono venticinque anni che navighiamo tra Serie A e B. Vogliamo instituire con la Pro Livorno un rapporto di interscambio, favorendone la crescita tecnica. Spero che un giorno un ragazzo della Pro Livorno Sorgenti possa debuttare in una società importante." Parole a cui fanno eco quelle di Calvari: "È solo la prima fase di un ulteriore sviluppo che intendiamo portare avanti. Questo è un accordo unico per la sua tipologia. Sì, possiamo dire che è un momento storico".

A margine della conferenza, infine, ha parlato anche Marco Braccini, direttore sportivo della Pro Livorno Sorgenti: "È un accordo che ci mette alla prova, permettendoci di fare un salto di qualità importante. Siamo cresciuti molto in questi anni, ma non ci volevamo fermare: siamo riusciti a trovare quest'intesa con l'Empoli, che fa del settore giovanile la propria anima. Gli azzurri sono un punto di riferimento in Toscana, inferiori forse solo all'Atalanta a livello nazionale. La rottura col Livorno? Abbiamo grande rispetto della società amaranto, ma loro hanno deciso di fare una scelta diversa ad inizio anno. Noi l'abbiamo accettato nostro malgrado, ma vogliamo comunque mantenere rapporti sanissimi con il Livorno. L'Empoli ci ha però offerto una possibilità unica. Il futuro? Il nostro obiettivo è la Serie D".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Livorno, nasce il centro di formazione promosso dall'Empoli

LivornoToday è in caricamento