Calcio

Pro Livorno Sorgenti, ecco l'ex amaranto Camarlinghi: "Qui per dare tutto"

Colpo di mercato della società biancoverde, che si è aggiudicata le prestazioni dell'attaccante classe 1999. Il direttore sportivo Braccini: "Ragazzo di qualità e con un curriculum già importante"

Colpo di mercato della Pro Livorno Sorgenti. La società biancoverde, che si appresta ad affrontare il campionato di Serie D dopo la storica promozione della scorsa stagione, si è aggiudicata le prestazioni dell'attaccante classe 1999 Giulio Camarlinghi, che, nel suo passato, può vantare anche un'esperienza al Livorno. Il giocatore ha infatti vestito la maglia amaranto nella prima parte del campionato 2017/2018, collezionando anche una presenza agli ordini di Andrea Sottil nel torneo di Serie C, e poi dal giugno 2018 al novembre 2019, conquistando anche lo scudetto Berretti sotto la guida di Marco Nappi.

Camarlinghi, che ha avuto esperienze anche con i colori di Como, Sangiovannese e Montevarchi, è stato ufficialmente presentato nella mattina di martedì 28 luglio al campo sportivo Magnozzi. Al suo fianco il direttore sportivo Marco Braccini, il responsabile della comunicazione Piero Ceccarini e l'ex campione del mondo Giovanni Galli, che cura gli interessi del calciatore.

Braccini: "Sogniamo ancora un colpo. Noi il nuovo Chievo? Vedremo..."

"Con l'arrivo di Camarlinghi - ha dichiarato Braccini - abbiamo completato il nostro reparto offensivo. Anche a centrocampo siamo a posto, anche se non nascondo che sogniamo un colpo importante: proprio in questi giorni stiamo portando avanti una trattativa sotto traccia. Per completare l'organico ci manca poi un esterno basso mancino in quota, che potrebbe fare la differenza. La nostra forza, in ogni caso, deve rimanere il settore giovanile: abbiamo vinto i campionati di Promozione e di Eccellenza con i budget più bassi di tutti. Abbiamo uno zoccolo duro importante - ha continuato - , con grandi valori e giocatori che sanno a memoria cosa fare. Partiremo a fari spenti e con grande umiltà, ma credo che ci divertiremo. Ovviamente sappiamo che ci sono società con budget fuori portata rispetto al nostro, ma stiamo lavorando con grande oculatezza. Alcuni dicono che saremo il nuovo Chievo, staremo a vedere".

Pro Livorno Sorgenti, ecco i primi colpi per la D: "Pronti a dare una mano a questo fantastico gruppo"

"Abbiamo deciso di mantenere gran parte del gruppo inserendo delle ciliegine come Camarlinghi - ha poi proseguito Braccini -. Giulio è un falso giovane: nonostante la sua età ha infatti un bagaglio di esperienze alle spalle importante. È un ragazzo che ha qualità e che merita palcoscenici superiori, noi dobbiamo essere la sua consacrazione. Una società come la nostra, organizzata, ambiziosa e nella quale si vive senza stress, potrebbe rappresentare per lui un importante trampolino di lancio".

Camarlinghi: "Qui per dare tutto, adesso sono più maturo"

"Conoscevo già l'ambiente e la città - ha affermato Camarlinghi - e subito dopo aver parlato con il direttore avevo già preso la decisione di venire qua. Le mie caratteristiche? Sono un attaccante al quale piace puntare l'uomo, prediligo partire largo a sinistra per poi accentrarmi. Negli anni passati mi è probabilmente mancato l'atteggiamento da professionista, devo fare soltanto mea culpa per non essere riuscito a fare il salto di qualità. Adesso, però, mi sento più maturo. Vengo da un anno difficile e ora, come unico obiettivo, mi pongo quello di dare il 100% in ogni allenamento e in ogni partita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Livorno Sorgenti, ecco l'ex amaranto Camarlinghi: "Qui per dare tutto"

LivornoToday è in caricamento