rotate-mobile
Calcio

Sporting Cecina, con la Geotermica è scontro al vertice. Lorenzini: "Servirà una prestazione importante"

Prima contro seconda nell'ultima d'andata di Promozione girone C. Con una vittoria i rossoblù volerebbero a +9. Parla il capitano

Un curioso scherzo del destino ha posto all'ultima giornata il faccia a faccia tra Sporting Cecina e Geotermica, le attuali prime due classificate nel campionato di Promozione girone C. A 90' dal giro di boa della stagione (ed allo stesso tempo dalla conclusione calcistica del 2022), i rossoblù detengono un vantaggio di sei punti sulla formazione di Larderello e hanno dunque la possibilità, in caso di vittoria domenica (inizio ore 14.30) al Rossetti, di allungare a +9 prima della sosta, dando un'importante accelerata in ottica titolo finale. 

"Domenica sarà una partita tosta - afferma il difensore e capitano rossoblù Tommaso Lorenzini ai nostri microfoni - servirà una prestazione importante perché avremo di fronte una buona squadra con alcuni elementi di alto livello. Tra l'altro, è la squadra che ci ha eliminato dalla Coppa. Loro vorranno vincere per accorciare ancora di più, noi per tornare alla vittoria dopo tre pareggi: sono tre punti pesanti, anche se, qualunque sarà il risultato, il campionato non finirà domenica. Sicuramente chiudere il girone di andata con nove punti di vantaggio ci permetterebbe di affrontare la sosta in modo ancora migliore".

Il Cecina si è reso protagonista di un primo scorcio di stagione formidabile, in cui ha collezionato nove vittorie, tre pareggi e zero sconfitte. I tre segni "X", però, sono arrivati tutti nelle ultime altrettante partite. Rallentamento fisiologico? Lorenzini approva: "Ovviamente volevamo prolungare la serie di vittorie, però ad essere onesto son pareggi che, per come sono andate le partite, ci stanno. Con il Castiglioncello siamo rimasti in dieci ad inizio secondo tempo contro una squadra ostica. In casa contro il San Miniato abbiamo avuto le occasioni per vincerla, ma devo dire che la loro è stata una delle poche squadre a metterci un po' sotto per alcuni tratti della partita. Domenica scorsa giocavamo in casa dell'Urbino Taccola e si è confermato un campo molto difficile".

La forza dell'attuale capolista si riflette nei numeri, che vedono la formazione di Miano vantare sia l'attacco più prolifico che la difesa meno battuta del girone. I dati difensivi, in particolare, sono notevoli: soltanto tre reti incassate (di cui una su rigore) in dodici gare e ben nove partite concluse con la porta inviolata. "Stiamo lavorando bene - dichiara Lorenzini - e questo è merito non solo della difesa ma anche del lavoro sporco che fanno centrocampisti ed attaccanti. Anche a livello offensivo stiamo andando bene: nelle ultime partite abbiamo trovato meno gol, ma siamo partiti fortissimo e possono capitare dei periodi di calo". 

Alla domanda su quale sia il segreto del Cecina targato 2022/23, infine, capitan Lorenzini non ha dubbi: "L'unione di squadra. In tanti ci conoscevamo da tempo ed anche i nuovi arrivati si sono subito messi a disposizione. Siamo un gruppo giovane, anche Balleri che per età è il più esperto è giovanissimo dentro. Personalmente ho giocato meno rispetto allo scorso anno, ma sono sempre stato contento. Lo stesso vale per Milano e Zoppi, per citarne due, ma si allenano sempre al massimo, senza gelosie e questo è fondamentale nelle dinamiche di gruppo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sporting Cecina, con la Geotermica è scontro al vertice. Lorenzini: "Servirà una prestazione importante"

LivornoToday è in caricamento