rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Calcio

Serie D, Arezzo-Livorno: le probabili formazioni. Collacchioni: "Mai pensato di non tornare, ora siamo ancora più carichi"

Delicata sfida per gli amaranto, reduci da una settimana in cui è successo di tutto. Il tecnico: "Quanto accaduto in questi giorni non cambia niente, domani giocheremo per l'intera città"

Una settimana in cui è successo di tutto. La sconfitta, brutta, sul campo del Montespaccato, l'esonero, a sorpresa, di Lorenzo Collacchioni e, infine, la presa di posizione della squadra, che ha spinto la società a tornare sui suoi passi richiamando in panchina l'ex tecnico del San Miniato. Un vero e proprio caos, il tutto alla vigilia di una partita, quella con l'Arezzo, valevole per la decima giornata del campionato di serie D girone E (fischio d'inizio domenica 6 novembre alle 14.30), che potrebbe essere, se non decisiva, importantissima per il prosieguo della stagione. Sì, perché il Livorno, al momento, si trova terzo in classifica, a -6 dagli uomini di Indiani. E un passo falso in terra aretina significherebbe mettere in ripida salita il resto del torneo.

Serie D | Arezzo-Livorno, in vendita i biglietti per il settore ospiti: prezzi e dove acquistarli

Dell'importanza della gara è ben consapevole Collacchioni, che non a caso, per il delicato impegno, ha deciso di convocare tutti e 27 gli elementi della rosa, compresi gli acciaccati. Tra questi Rodriguez, che non dovrebbe però far parte della partita. In attacco, con ogni probabilità, ci sarà spazio per Vantaggiato, assistito da Lo Faso ed uno tra Frati e Neri. Per il resto tanti dubbi, a partire da quello relativo al modulo: soltanto in extremis il tecnico deciderà se tornare alla difesa a tre o continuare con lo schieramento a quattro visto nelle ultime settimane. Una scelta da cui dipenderà anche la collocazione delle quote.

Collacchioni: "Quanto successo in settimana non cambia niente, ad Arezzo giocheremo per l'intera città"

"Oggi non avrei molta voglia di parlare - ha ammesso il tecnico Collacchioni alla vigilia del match in conferenza stampa -. Ho soltanto voglia di andare ad Arezzo a giocarci la nostra partita, dando il massimo di noi stessi. È stata una settimana intensa a livello personale, ma quanto successo, a me, non cambia niente. I ragazzi hanno fatto una scelta forte, di cui devono essere orgogliosi: io, in questo caso, sono stato soltanto il soggetto privilegiato. Se ho pensato di non tornare quando la società mi ha richiamato? No, assolutamente. Le scelte vengono fatte per tanti motivi, per quanto mi riguarda sono ancora più carico di prima. Non credo che quanto successo possa aver destabilizzato il gruppo, ma una risposta l'avremo soltanto domani: io, in questi giorni, ho visto una squadra vogliosa".

"Noi domani - ha proseguito il tecnico - non giocheremo contro qualcuno, ma per qualcuno: per noi stessi e per tutta la città. I ragazzi non devono sentirsi addosso alcuna responsabilità. Le chiacchiere, in questo momento, servono a poco: abbiamo soltanto voglia di andare in campo dando una prova di orgoglio. Vogliamo dare delle risposte in primis a noi stessi e poi anche agli scettici. Domani ci sarà da pensare poco: la partita l'abbiamo preparata al meglio tatticamente, ma conterà buttare sul rettangolo di gioco qualcosa di diverso. Se accetterei un pareggio? Non siamo nelle condizioni di fare calcoli. Domani andremo a misurarci contro una squadra importante, poi, a fine partita, tireremo le somme".

Arezzo-Livorno, le probabili formazioni

Arezzo (4-3-3): Trombini; Pericolini, Polvani, Lazzarini, Zona; Settembrini, Castiglia, Damiani; Pattarello, Diallo, Convitto. All. Indiani
Livorno (4-3-3): Fogli; Bruno, Fancelli, Russo, Lucarelli; Cretella, Luci, Belli; Lo Faso, Vantaggiato, Frati. All. Collacchioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Arezzo-Livorno: le probabili formazioni. Collacchioni: "Mai pensato di non tornare, ora siamo ancora più carichi"

LivornoToday è in caricamento