Sabato, 13 Luglio 2024
Calcio

Serie D, Livorno ai playoff: regolamento, date e possibili avversarie degli amaranto

Luci e compagni hanno staccato il pass per la post-season con la vittoria interna per 2-1 con il Trestina

Il Livorno, con la vittoria al Picchi per 2-1 sul Trestina nella penultima giornata del campionato di serie D girone E, ha matematicamente staccato il pass per i playoff. Gli amaranto, che già da qualche settimana avevano abbandonato le speranze promozione, conquistata dalla Pianese, hanno infatti cinque punti di vantaggio sul Seravezza, sesto in classifica. Un brodino per la formazione allenata oggi da Pascali, viste quelle che erano le aspettative alla vigilia della stagione.

Serie D, il regolamento dei playoff

I playoff di serie D, riservati alle squadre che si sono classificate tra il secondo ed il quinto posto, prevedono, per ogni girone, semifinali (in programma domenica 12 maggio) e finali (domenica 19 maggio) in gara secca. In semifinale la seconda classificata affronterà la quinta, mentre la terza sfiderà la quarta. Le partite si svolgeranno sul campo della squadra con il miglior piazzamento in classifica e, in caso di parità allo scadere dei tempi regolamentari, si andrà ai supplementari. In caso di persistenza della parità, non si disputeranno i calci di rigore, ma a passare il turno sarà la squadra con il miglior posizionamento in classifica. Analogo discorso per la finale, che si giocherà sempre sul campo della formazione meglio piazzata nella regular season. 

Il Livorno, atteso nell'ultima giornata di campionato dall'Orvietana, occupa attualmente la quarta posizione e, rimanendo così le cose, affronterebbe in semifinale il Follonica Gavorrano, terzo. L'altro incrocio, ad oggi, sarebbe quello tra Grosseto e Tau. Per stabilire quali saranno gli accoppiamenti, tuttavia, bisognerà attendere l'esito degli ultimi novanta minuti del torneo.

Serie D, cosa succede a chi vince i playoff

Le squadre vincitrici delle rispettive finali dei playoff di girone non hanno alcun diritto all'accesso in Lega Pro, ma avranno soltanto un piazzamento migliore nella graduatoria per gli eventuali ripescaggi, che rimangono tuttavia molto difficili: se in passato il criterio dell'alternanza di ripescaggio prevedeva, dopo le squadre B dei club di A, le società di serie D prima e quelle di Lega Pro poi, nella passata stagione l'ordine è stato infatti invertito e tale norma potrebbe essere mantenuta anche quest'anno. Per averne la certezza, tuttavia, occorrerà attendere il comunicato ufficiale del Consiglio Federale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Livorno ai playoff: regolamento, date e possibili avversarie degli amaranto
LivornoToday è in caricamento