menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gare remiere | Venezia, Pontino e Ardenza scendono in acqua: "Sì al doppio tesseramento con Ficsf e Uisp"

La presa di posizione delle tre storiche cantine disposte ad accogliere la proposta del sindaco: "Stagione incerta, questo il giusto connubio per l'inizio di un percorso organizzativo"

Da quando Labrone, Ovosodo, San Jacopo, Borgo e Salviano si sono schierate apertamente con la Federazione italiana canottaggio a sedile fisso, che insieme a Uisp è uno dei due soggetti ad aver presentato una manifestazione di interesse per l'organizzazione delle gare, il dibattito nel mondo remiero livornese è divenuto di pubblico interesse.

Gare remiere, il sindaco: "Uisp e Federazione, proviamo insieme". Le cantine: "Gestione tecnica solo alla Ficsf" 

A una prima chiusura delle suddette cantine, ribadita anche dopo la proposta del sindaco a un doppio tesseramento con Ficsf e Uisp, è quindi seguita la replica della stessa Uisp ("accuse infondate, ci hanno impedito di dare il nostro contributo") e, ieri 17 marzo, quella di Venezia, Pontino San Marco e Ardenza La Rosa, disposte ad accettare favorevolmente l'invito del sindaco a percorrere la strada della doppia affiliazione. Lo dicono gli armi giallorosso, rossoverde e biancorosso, quest'ultimo da sempre contrario ad abbandonare Uisp, in un comunicato congiunto inviato alla redazione di LivornoToday in cui intendono rendere pubblica la propria posizione.

"Doppio tesseramento giusto connubio per l'inizio di un percorso organizzativo"

"I presidenti delle sezioni nautiche Venezia, Ardenza La Rosa e Pontino San Marco, intendono manifestare la loro pubblica condivisione all'invito manifestato dal sindaco Luca Salvetti di optare, per la stagione a venire, alla possibilità di effettuare un doppio tesseramento delle sezioni nautiche e dei rispettivi atleti sia presso la Ficsf che all'ente di promozione Uisp. Ciò in quanto tale scelta rappresenterebbe, nell'attuale contesto di assoluta incertezza derivante dalla contingente situazione epidemiologica che purtroppo contraddistingue la vita sociale di ognuno di noi con enormi riflessi condizionanti nell'individuazione certa degli indirizzi programmatici ed organizzativi delle prossime attività e gare remiere cittadine, un giusto connubio per l'inizio di un percorso organizzativo che vede contrapporsi da un lato, una federazione che, sebbene potenzialmente dotata di una struttura adeguata, si affaccia per la prima volta in un contesto organizzativo nuovo e dall'altro, un ente di promozione che rappresenta il legame con la tradizione storica quale elemento che dovrà sempre caratterizzare e assistere le attività remiere livornesi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Pulizia a vapore: tutti i vantaggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento